Torna all'indice per titolo

 

Pagina generale di Wedding Peach La Colonna Sonora di Wedding Peach Il manga di Wedding Peach La Serie Tv di Wedding Peach I personaggi di Wedding Peach Galleria di immagini di Wedding Peach Informazioni su Nao Yazawa

I tre angeli dell'amoreNella prima metà degli anni '90 è scoppiato il fenomeno Sailormoon, manga e anime che hanno dato il via a un filone ipersfruttato che ha visto nascere miriadi di cloni più o meno riusciti. Ogni volta che ci troviamo di fronte ad una guerriera in costumino (più o meno particolare), viene spontaneo fare un paragone con la più popolare guerriera in marinaretta e spesso il manga/anime oggetto del paragone ne esce sconfitto.
Wedding Peach è uno di quei titoli che divide il pubblico in favorevoli e contrari, perchè a prima vista può veramente sembrare una brutta copia di Sailormoon. In realtà ciò è in parte dovuto al character designer affidato a Kazuko Tadano che si era occupata delle prime serie della guerriera della Luna, e quindi una somiglianza viene per forza spontanea. Inoltre l'adattamento italiano non ha certamente giovato in quanto si volle all'epoca emulare alcune delle frasi tipiche di trasformazione e di combattimento che per forza di cose rendono similari i due prodotti.
Se però non ci si ferma all'apparenza, ci si trova davanti una storia piuttosto gradevole e con diversi spunti interessanti, non ultimo quello del rapporto d'amore travagliato tra un angelo e un demone. Si, magari niente di nuovo all'orizzonte, ma la trama era tuttosommato carina e godibile, e scorreva bene. In due parole, la storia è quella di Momoko, una studentessa che acquista il potere di trasformarsi in Wedding Peach, una guerriera che combatte in abito da sposa (almeno nella fase iniziale della trasformazione) e che deve proteggere la Terra da una stirpe di demoni che vuole cancellare l'amore dal mondo, dopo che in passato aveva ingaggiato una guerra con il mondo degli angeli. Numerosi sono i personaggi comprimari, dalle altre combattenti che affiancano Peach nella battaglia, ai vari nemici che di volta in volta si susseguono, al bellone di turno (Yosuke) che si rivela essere anch'egli un demone. Riuscirà l'amore di Momoko a far breccia nel suo cuore oscurato dalla malvagità dei demoni?
Parallelamente alla serie tv venne serializzato anche un manga, disegnato da Nao Yazawa e sceneggiato da Sukehiro Tomita che si occupò anche della versione animata. In realtà è nato prima il manga ma di fatto pochissimi mesi dopo è iniziata la serie animata e quindi la versione cartacea ha dovuto in qualche modo adeguarsi e sono quindi state fatte tutta una serie di modifiche (per es. ai costumi) per uniformare le due versioni. Sicuramente il manga è inferiore come qualità all'anime, soprattutto per i disegni poco aggraziati, le anatomie sono quasi tutte sballate e inoltre in mezzo alla storia vengono inserite tutta una serie di gag umoristiche che spezzano la narrazione e che invece di divertire il lettore, finiscono per infastidirlo. Ma superati questi difetti, resta una lettura scorrevole.
Naturalmente la trasmissione televisiva ha portato dietro di sè la produzione di tutta una serie di gadget collegati, a partire da numerosi cd, libri, anime comics, card, e via dicendo; sono stati prodotti anche degli oav slegati però dalla storia principale.
Insomma, seppur non si tratti di una novità assoluta di quelle che restano nella storia, Wedding Peach si fa apprezzare e a conti fatti risulta un prodotto che piace. Almeno a me è piaciuto, provate a leggerlo o a visionare l'anime e magari piacerà anche a voi.

 

In My Humble Opinion (I commenti degli altri):
Minmay

All'epoca seguii la serie tv sulle tv nostrane anche se la versione italiana era abbastanza "abominevole", tuttosommato la trovai molto carina. Però... sulla lunga distanza non posso dire di ricordarmela molto bene, nè di ricordare la trama del manga. E' una di quelle serie che si seguono bene quando è il momento, ma poi non ti restano dentro.

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.