Torna all'Home Page

Kaine Logo

Kaine

kaine e die Kaine, famoso cantante degli Endorphines, una band molto in voga, si risveglia in un letto d'ospedale, dopo aver avuto un incidente stradale ed essere stato in coma per ben un mese. Ma guardandosi allo specchio il giovane non si riconosce e dichiara di essere Shinogu Saito, il fratello gemello del famoso Kaine!!! Nessuno però gli dà ascolto, solo Yuka Oda la responsabile della casa discografica gli crede. Infatti i produttori di Kaine hanno ben pensato di fare uno scambio di persona: Kaine e Shinogu hanno avuto un brutto incidente automobilistico, dove, purtroppo Kaine è deceduto. La casa discografica, per non perdere i propri investimenti ha deciso di operare quello scambio, se Shinogu continuerà a sostenere di non essere il fratello, la produttrice lo minaccia di farlo ricoverare in un ospedale psichiatrico!!
Intanto nel paese avvengono cinque strani suicidi, le vittime sono tutte ragazze che non avevano niente in comune fra loro, tranne la passione per gli Endorphines.
Shinogu inizia la sua nuova vita come Kaine, fa la conoscenza della band e della vita dissoluta del fratello (fra belle donne, alcool e vita mondana). I suoi cambiamenti vengono mascherati con la scusa dell'incidente che gli avrebbe causato vuoti di memoria. Nessuno della band conosce la verità, neppure Die il chitarrista e amico di Kaine fin dal liceo.
Intanto Shinogu, dopo essere scampato pure ad un attentato, comincia a capire che probabilmente il fratello non è stato vittima di un incidente, ma qualcuno stava cercando di ucciderlo!!
Parlando con Die, Shinogu scopre che il fratello che idolatrava tanto era totalmente diverso da come lo immaginava, aveva molte donne, non esitava a portare via le fidanzate dei membri del suo staff (tanto da aver messo in cinta persino una di queste) e all'inizio carriera si era persino prostituito nei sobborghi di Shinjuku per tirare avanti. Ma Die si accorge che quello che ha davanti non è il leader della sua band e costringe Shinogu a confessare la verità. Poi gli rivela che il giorno dell'incidente aveva ricevuto da Kaine una busta contenente un plettro che gli aveva regalato lo stesso Die, una copia delle sue chiavi di casa e un coltello insanguinato. Die l'aveva presa come l'ennesima richiesta di attenzione, Kaine aveva il "brutto vizio" di tentare di suicidarsi solo perché Die lo andasse ad aiutare. Die era corso a casa del ragazzo, ma non vi aveva trovato nessuno. Sul plettro è incisa una frase "Imashime no Oto" (Il suono del castigo), il titolo di una canzone mai incisa che Kaine aveva proposto durante una riunione del gruppo. Solo lui era a conoscenza del testo proprio perché non era mai stata né incisa né scritta.
La ragazza di Sin, uno dei membri della band (la stessa che sosteneva aspettare un figlio da Kaine), si suicida buttandosi da un palazzo proprio dopo aver ascoltato il cd degli Endorphines, lo stesso cd che sta venendo ritirato dal mercato proprio a causa di queste morti.
Die e Shinogu sospettano che tutti quei decessi abbiano a che fare col cd e tornando nell'appartamento di Kaine scoprono che il titolo della canzone scritto sul plettro conteneva un codice per individuare la password del pc di Kaine. Dentro trovano un documento che rivela che l'album della band conteneva una traccia subliminale: sarebbe dovuta servire ad aumentare le vendite dei dischi, ma l'esperimento era andato male ed aveva un grosso "effetto collaterale", quello di indurre al suicidio alcuni dei fan.
I mass media si interessano ancora di più al gruppo degli Endorphines ora che una ragazza che aveva un collegamento diretto con loro è morta, quindi la produttrice, anche per non far scoprire i suoi loschi piani, decide di mettere su un concerto live, un concerto dove ucciderà Kaine rendendolo una leggenda!
E infatti riesce a farlo salire sul palcoscenico da solo, kainesenza che i membri della band lo accompagnino e qui inscena un incidente, ma Die accorre prontamente e salva l'amico. A questo punto i ricordi riaffiorano alla mente di Shinogu: viveva con la madre che lo costringeva ad avere un rapporto con lei, poi quando questa era morta nel rogo della propria casa, non era riuscito a mantenersi con i soldi che guadagnava col gruppo che aveva messo su con Die alle superiori e aveva dovuto prostituirsi. Infine, quando era riuscito a sfondare, aveva rincontrato il fratello che lo vedeva come un idolo. Ma lui si sentiva sporco e invidiava la purezza e la spensieratezza del fratello, per questo una sera, aveva inscenato uno scambio di persona. Aveva tinto i capelli del fratello di rosso e i suoi di nero, lo aveva fatto ubriacare intenzionato ad ucciderlo per prenderne il posto, ma alla fine non c'era riuscito ed era allora che era accaduto l'incidente. La persona morta nello scontro è il vero Shinogu, lui è davvero Kaine!!!
Die dichiara alla produttrice di aver diffuso in internet il documento con le notizie sulla traccia subliminale del cd, presto i suoi sotterfugi verranno alla luce. Kaine, sul palco, sconvolto per quello che ha appreso si spara con la pistola che Die gli aveva dato per proteggersi.
Per fortuna, però, il proiettile lo prende solo di striscio e non si ferisce gravemente, tempo dopo Kaine si sveglia in un letto d'ospedale con Die vicino.

Nota - Una curiosità: gli ideogrammi con cui è scritto il nome di Kaine sono "castigo/ammonimento" e "suono", ovvero il titolo della famosa canzone "misteriosa" composta da Kaine stesso.

Alla fine del volumetto ci sono alcuni schizzi della Sensei, alcuni si riferiscono pure alle prime idee che la Yuki aveva buttato giù per questa storia.

magical mistery tour

Saya Saya Morikawa partecipa ad un concorso e vince un viaggio a Los Angeles, qua incontra Minobu Kishida, il ragazzo che sarà la sua guida per tutta la settimana di permanenza. Saya viene ospitata da una ricca signora nella sua villa e qui cominciano ad accarderle strane cose: la notte viene svegliata da una ragazza misteriosa che subito scompare, durante la visita della città le sembra che qualcuno la spii e ad una festa viene scambiata per una certa Signorina Shouko. Inoltre mentre passeggia per la città viene aggredita da alcuni loschi individui, per fortuna viene salvata da Minobu. In quel momento appare anche la ricca signora che le dice di aver bisogno del suo cadavere: il marito morto l'anno prima aveva lasciato tutta l'eredità alla figlia Shouko, la donna allora aveva tentato di uccidere la ragazza, ma il suo cadavere era andato disperso. Saya assomiglia molto a Shouko e la donna ha bisogno del suo corpo per farlo passare per quello della figlia scomparsa. Ma ecco che ricompare anche la vera Shouko che si era miracolosamente salvata dall'attentato e insieme riescono a far arrestare la donna. Saya può così tornare in Giappone alla sua normale vita.

tokei jikake no orange bakudan

Titolo Italiano: Un'Arancia a Orologeria

Tatsumi, Jam e GaiTatsumi, il tenebroso chitarrista della band Orange Bombs, non si è mai fatto vedere dal suo pubblico senza occhiali da sole; Jam, un'allegra ragazzina, un giorno si scontra casualmente con lui facendogli cadere gli occhiali e rompendoli. Con la scusa di voler rivelare a tutti il "segreto di Tatsumi" la ragazza gli strappa un appuntamento e durante questo il ragazzo le parla di come ha cominciato a suonare con il suo attuale compagno, Gai, e di come hanno messo su la Band. Adesso i due, a causa della popolarità, sono ai ferri corti e si vocifera dello scioglimento degli Orange Bombs. Mentre i ragazzi stanno passeggiando in città si imbattono proprio in Gai che comincia a prenderli in giro e tenta di baciare Jam. Un paparazzo non si fa scappare l'occasione e scatta la foto dell'accaduto. Ha inizio così un rocambolesco inseguimento per le vie del centro nel tentativo di recuperare il negativo di tale foto. Durante "i tafferugli" Gai e Tatsumi hanno modo di chiarire le rispettive posizioni e, dopo che la macchina fotografica del paparazzo ha fatto il bagno in una fontana e le foto si sono rovinate, il gruppo ha modo di ricomporsi felicemente.

tokyo top

Gai e Satsuki Satsuki Narita è un'Idol che sta girando un film con Gai, il cantante degli Orange Bombs (si quello della storia precendente ^_^), ovviamente i giornalisti iniziano a ricamare sopra la cosa e la domanda che le viene fatta più frequentemente è se lei e il suo partner cinematografico stiano insieme. La cosa, però, fa ingelosire Reito Ibe, altro cantante nonchè amico di lunga data ed ex-fidanzato di Satsuki. Inoltre Jam, che oramai pare essere la fidanzata di Tatsuki a tutti gli effetti, ci mette del suo facendosi assumere come comparsa nel film e creando un po' di scompiglio, soprattutto nei sentimenti della povera Satsuki. Una scena che sfocia in rissa sul set è il pretesto perchè Satsuki mostri finalmente il suo carattere irruente e temerario e che si dichiari a Gai. Il ragazzo come risposta la bacia veramente nell'ultima scena del film.

menu

Minmay
graphic by Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

introduzione kaori yuki gallery edizioni italiane ristampa giapponese
Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.