Torna all'Home Page

Rabucon-logo

Pagina Generale colonna sonora Il Manga La Serie Tv I Personaggi Gallery Aya Nakahara

introduzione

Ootani e KoizumiDevo ammettere che quando uscì non presi in considerazione questo manga, le storie scolastiche non sono proprio il mio forte, l'ho letto perché Aya-chan era rimasta colpita dai due episodi della serie tv che avevano trasmesso in anteprima su MTV e si è comprata il fumetto, quindi poi gli ha fatto una gran bella pubblicità tanto che mi sono incuriosita. Anche se sulle prime il plot sembra sempre la "solita zuppa", la Nakahara è riuscita a non cadere nei soliti cliché e a creare qualcosa che nella miriade di shoujo scolastici si fa un minimo notare.
Lovely Complex (la cui grafia corretta sarebbe Lovely★Complex, con la stellina) è conosciuto anche con il "diminutivo" di Lov★Com (o Rabu★Con alla giapponese) e narra la storia di Risa Koizumi, una ragazza che frequenta la prima superiore che fin da piccola è sempre stata molto più alta della media delle sue coetanee e questa cosa le ha creato sempre una sorta di complesso. Atsushi Ootani è un suo compagno di classe, anche lui ha un problema con l'altezza essendo molto basso e anche lui ha avuto il suo bel da fare per convivere con la cosa. I due si battibeccano spessissimo dando origine a divertenti gag involontarie, però nonostante siano come cane e gatto hanno instaurato un buon rapporto d'amicizia. Amicizia che forse potrebbe diventare qualcos'altro...
Come vi dicevo potrebbe sembrare la "solita solfa vista in una miriade di altri shoujo", ma Aya Nakahara racconta la storia in maniera molto divertente inserendovi moltissime gag e situazioni più o meno assurde e condendo il tutto con un po' di follia. Anche i personaggi che crea hanno qualcosa di "diverso": al primo impatto può sembrare che siano i soliti character stereotipati, ma poi rivelano un lato inaspettato, qualcosa che anche se in definitiva non è poi così originalissimo è qualcosa che non avevi messo proprio in conto ed è molto funzionale al manga e al ruolo che questi ricoprono, insomma la Sensei userà anche i soliti ingredienti ma li miscela in modo da creare qualcosa che si fa notare ed emerge dalla massa.
Certo anche questa serie non è immune da "errori", purtroppo a un certo punto si nota il fatto che l'autrice in qualche modo è stata costretta ad allungare la storia senza volerlo realmente: mentre le situazioni che riguardano Nobu e Nakao o Suzuki e Chiharu potevano essere un approfondimento di personaggi di contorno a cui era stato dato uno spazio marginale, la "faccenda del nonno di Risa" oltre ad essere veramente assurda è anche parecchio bruttina. Però se si esclude questo piccolo scivolone, causato più da leggi di mercato che da vere e proprie incapacità dell'autrice, il fumetto si regge benissimo sulle proprie gambe e la conclusione è in linea con l'andamento generale (personalmente mi aspettavo che finisse in modo molto più banale).
Per quanto riguarda il lato grafico la Nakahara ha un tratto davvero carino e preciso che migliora tantissimo con l'andare avanti della storia, gli ultimi volumi sono disegnati davvero bene!! Forse, almeno all'inizio, ha il vizio di disegnare i maschi un po' troppo efebici, infatti la prima volta che è apparso Suzuki mi sono chiesta se fosse una femmina e ogni tanto li veste in modo improponibile, ma con l'andare avanti della storia rimedia anche a certi errori. Per qualche primo piano o per il modo di disegnare i capelli, soprattutto di Risa, può vagamente ricordare Ai Yazawa, tanto che ti chiedi se fra le due ci sia un legame (che so, sarà stata una sua assistente?! Oppure la Yazawa sarà una delle sue fonti di ispirazione?!?). Questo non vuol certo dire che la Nakahara abbia uno stile simile all'autrice di Nana e Gokinjo, anzi tutt'altro, ha creato un suo personalissimo modo di disegnare. Inoltre davvero mitiche sono le smorfie che ogni tanto mette sulla faccia della protagonista, davvero uno spasso!!
In Giappone Lov-Com è stato pubblicato sulla rivista Bessatsu Margaret della Shueisha da settembre 2001 a dicembre 2006 ed è stato poi raccolto in 17 tankobon nella collana Margaret Comics. Da esso è stato tratto prima un film live, poi, a conclusione del fumetto, una serie tv. Vede anche tutta una lunghissima serie di gadget: da drama cd a un videogame, da libri a tutta una serie di oggettistica varia.
Qua da noi il manga è stato editato dalla Planet Manga, mentre la serie tv, come dicevo in apertura, ha visto, prima il passaggio su MTV dei soli primi due episodi e in seguito la programmazione completa prima su Rai 4 e poi in replica su Rai Gulp. La Dyn.it ha pubblicato, invece, l'anime in DVD.
Peccato solo che nel nostro paese il manga di Lovely Complex sia stato trattato come "uno dei tanti", meritava davvero un po' più di attenzione (non solo nel pubblicizzarlo, ma anche nel curare la versione nostrana).

Ootani e Koizumi Personaggi Manga Serie Tv Drama Cd Film Books Videogame Gallery Curiosità Colonna Sonora Aya Nakahara lovely complex two

In My Humble Opinion (I Commenti degli Altri):

Aya-chan

KAWAIIIIII!!!!!
Come l'ho letto volentieri e tutto di fila!
Il finale non è di quelli che ti rimane nel cuore, forse è un po' scontato, però le gag che si inventa l'autrice sono molto simpatiche e divertenti. Inoltre non ci sono "millemila" scambi di coppia, a me le "situazioni alla beautiful" stanno antipatiche. Lo consiglio caldamente!!!
Consiglio anche la visione della serie tv, purtroppo più corta rispetto al manga (manca la mia amata pseudo-Nana: ABE! ;____;), ma che rispecchia fedelmente il lato umoristico del manga. Il Live-Action poi...... E' DI FUORIIIIIII!!!!! XDDDDDD Non mi riprendevo più dal ridere!!!!!

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.