Torna all'homepage del Nekobonbon

 

ASHITA E ATTACK!

La pagina di ASHITA E ATTACK verrà presto trasformata
in una sezione vera e propria.
Intanto leggetevi questa preview in attesa della recensione approfondita.


Coming soon ^___^

la squadra del liceo TachibanaAlla fine degli anni'70 è stata prodotta dalla Nippon Animation la serie "Ashita e attack" ("Attacco verso il domani". In Italia, "Mimì e le ragazze della pallavolo"), trasmessa dal 4 aprile al 5 settembre 1977 dalla Fuji TV, per un totale di 23 episodi. Questa storia, contrariamente a quelle di Ayuhara e di Mila, è nata direttamente come serie televisiva, e non ha quindi alle spalle un manga (o per lo meno io non ne sono a conoscenza).
Mimi Hijiri [ebbene sì, lei si chiamava Mimi anche in originale!!!! Però senza l'accento... Il cognome invece è stato cambiato in Miceri ed è stata fatta passare per una italo-giapponese] frequenta il liceo Tachibana e vorrebbe entrare nella squadra di pallavolo. Il club però è stato sciolto dopo la morte di una delle giocatrici, e le voci della presenza del suo fantasma, ne impediscono la ricostituzione. A fatica Mimi riesce a riunire altre 5 giocatrici e a formare la tanto sospirata squadra, a cui si unisce anche il professor Daisuke Hara in veste di allenatore. Ma non poche saranno le difficoltà che la compagine dovrà affrontare: lo snobbismo degli altri gruppi del liceo, la scuola che non pare intenzionata a sovvenzionare il club, gli allenamenti troppo duri per le ragazze più inesperte, la personalità ribelle di Asuka Ichijo (Jenny Maxwell, nella versione italiana)... e il club rischierà più volte lo scioglimento. Ma sarà proprio grazie alla passione che Mimi ha per questo sport che il gruppo rimarrà unito fino a vincere il campionato studentesco.
Tutto sommato questa serie non presenta nulla di innovativo rispetto a "Attack N° 1". Anzi potremmo addirittura affermare che si tratta di una sua brutta copia: molti elementi gia visti nelle avventure di Auyuhara vengono infatti spudoratamente scopiazzati, e nemmeno ci si spreca a tentare di camuffarli come originali. Qualche esempio: il triplo attacco delle sorelle Yagisawa diventa l'attacco del drago, anche qui c'è l'allenatore con una mano paralizzata, e ritroviamo pure la squadra che si allena col computer!Mimi in azione
Per quanto riguarda il doppiaggio, Mimi era doppiata da Mami Koyama (Midori in "Gaiking", Arale, Annie in "Candy Candy", Shaina in "Saint Seiya"), Asuka da Ryooko Yoshida (Meg in "Majokko Megchan", Tickle in "Majokko Tickle", Monsly in "Conan"), mentre Ichiro [il belloccio della serie] aveva la voce del mitico Akira Kamiya (fare un elenco delle sue interpretazioni è pura utopia da quanto sono numerose, mi limiterò a pochi nomi: Kenshiro, Ryo Saeba, Re Artù, e Mendo).
La versione italiana non è, ahinoi, allo stesso livello: è una di quelle serie, infatti, in cui 2 o 3 doppiatori si ritrovano a dover doppiare l'intero cast dei personaggi, cercando di camuffare in maniera più o meno irriconoscibile la propria voce. Tra di loro spiccano comunque Monica Cadueri, Laura Boccanera [Evvai!!! Si è fatta tutti i cartoni di pallavolo ^_^] e Gabriella Andreini.

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.