Torna all'Home Page

 

La Seine Logo

introduzione serie tv musica personaggi gallery

introduzione

stella della senna manga Nel 1975, siccome non si riusciva a produrre una serie animata tratta da Versailles no Bara di Riyoko Ikeda, si pensò di sfruttare la popolarità e il succeso che la Rivoluzione Francese aveva fra il pubblico nipponico creando La Seine no Hoshi (La Stella della Senna), anime appunto, ambientato alla fine del 1700 in Francia. Per dare vita alle avventure di Simone e compagnia fu riunito un cast di tutto rispetto a partire dal Character Designer Akio Sugino (famoso per il chara di Ace o nerae/Jenny la tennista e che in futuro lavorerà a Onisama e.../Caro Fratello). La regia fu affidata a Yoshiyuki Tomino che diverrà niente popò di meno che il papà di Gundam, mentre le musiche erano dell'osannatissimo Shunsuke Kikuchi (Grendizer/Goldrake, Cashern/Kyashan, Dragonball e Dragonball Z...).
L'ambientazione fu leggermente modificata rispetto a Berubara, infatti si pensò di prendere in considerazione il periodo storico dal punto di vista del popolo parigino, invece che incentrare l'attenzione sui nobili e al tutto fu dato un certo "taglio supereroistico" creando ex-novo la figura della Stella della Senna (riprendendo per certi versi, dal manga della Ikeda, la donna in "panni maschili" che combatte abilmente con la spada) e affiancandole il "più famoso" Tulipano Nero.
Questo cartone narra le avventure di Simone Lorraine, figlia adolescente di due umili fiorai della Parigi pre-rivoluzionaria. Il popolo francese di quel periodo è vessato dalle tasse e dai "capricci" dei nobili della vicina Corte di Versailles, inoltre persino le guardie della città fanno di tutto per causare ultieriori ingiustizie ai danni dei cittadini poveri. E' in questo clima che iniziano a nascere i primi moti rivoluzionari e alcuni coraggiosi lottano contro i nobili, ma neppure loro riescono a fare molto per cambiare la situazione, in quanto vengono spesso arrestati e/o costretti a vivere in clandestinità. Ma il popolo non è del tutto solo: uno spadaccino mascherato che si fa chiamare il Tulipano Nero combatte per loro riuscendo a porre rimedio a qualcuno di questi soprusi.
Un giorno Simone viene notata da un vecchio Conte che vive vicino Parigi, tale nobiluomo è il Conte Du Forge e invita Simone a frequentare casa sua. Qui l'uomo le insegna ad usare la spada e la "trasforma" nella Stella della Senna, paladina mascherata che aiuterà il Tulipano Nero nella difesa dei poveri e degli indifesi ed è sempre qui che la ragazza conosce Robert Du Forge, il figlio del padrone di casa.
Ma queste sono solo le premesse della storia, con l'andare del tempo la trama resta avvincente e interessante, anche se intervallata da molti episodi riempitivi (o filler, come si chiamano adesso), tiene lo spettatore attaccato alla tv. Certo è pur sempre un anime della seconda metà degli anni 70 e per giunta dedicato a un pubblico di bambini o poco più, quindi le vicende risultano essere piuttosto semplici, ma ci si affeziona ai personaggi e alle loro avventure.
Dal lato tecnico, nonostante i grossi nomi che ne curano la realizzazione, ci troviamo davanti a un prodotto che non va oltre la media del periodo, ma resta comunque godibile e senza troppi sbalzi e tentennamenti.

Tratto da questa serie esiste un manga, purtroppo incompiuto, in tre volumetti realizzato da Asuka Morimura, disegnato con uno stile shoujo molto carino anche se non proprio precisissimo e che ricalca vagamente quello della Ikeda. Il fumetto in questione era piuttosto raro e recuperabile, con molta fortuna, solo sul mercato giapponese dell'usato, finchè nel nel 2013 non ne è stata realizzata una ristampa in due volumi grazie alla casa editrice Fukkan Dot Com.

L'anime arrivò in Italia a seguito del successo che avevano avuto le avventure di Oscar e compagni e, nonostante fosse inferiore al capolavoro tratto dal manga di Ikeda-Sensei, riscosse un discreto successo, tanto che è stata replicata molto spesso (persino da Rai Gulp) e sono usciti i DVD grazie alla Yamato Video che l'ha raccolta in due box molto carini.
Il titolo fu cambiato in Il Tulipano Nero, forse per sfruttare il personaggio già famoso grazie anche a un noto film il cui protagonista era Alain Delon. Il doppiaggio fu veramente buono e l'adattamento non stravolse nè la storia nè le situazioni e non ci sono da segnalare grosse censure di sorta. Insomma fu una serie molto fortunata, rispetto a parecchie a venire.

tulipano nero e stella senna


In My Humble Opinion (I Commenti degli Altri):
Sbrn
Nonostante per molti versi venga considerato come "la brutta copia di Lady Oscar", mi sono sempre piaciute le avventure della Stella della Senna ^_^ E' un anime che rivedo ogni volta con piacere, sarà forse per l'ambientazione comunque affascinante o perchè alla larga (e ribadisco alla larga) Simone assomiglia un po' a quelle orfanelle sfigate a caccia delle proprie origini che mi piacciono tanto... o forse più semplicemente perchè c'è quel gran belloccione di Robert! ^o^
La storia è davvero ben articolata, il giusto mix tra avventura, romanticismo e un pizzico di mistero che può quindi piacere a un pubblico dai gusti più disparati. Consigliato.
Kyosuke
Sono molto affezionato a questa serie TV che da sempre reputo un piccolo capolavoro. Le motivazioni sono molte e vanno dalla storia, all'animazione (seppur molto semplice), al doppiaggio italiano, alla colonna sonora (quando la Stella della Senna entrava in azione, mi aspettavo sempre che all'orizzonte comparisse il Goldrake a darle manforte nei momenti difficili! ^_^) e poi, perdonate il personale fuori luogo, fin dalla prima volta che l'anime venne trasmesso in televisione, ho avuto un vero e proprio colpo di fulmine per la bellissima protagonista: Simone. ^^ Dunque sono molto legato a questa serie che, quando posso, rispolvero sempre volentieri!
chii
Un'altra "grande" serie di quando ero piccola. All'epoca seguivo sempre le avventure de La Stella della Senna con il cuore in gola per paura che la catturassero!!
Conservo ancora gelosamente l'album di figurine della Panini, l'anime e diverse altre pubblicazioni. ;)

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

personaggi manga serie tv colonna sonora gallery gadget curiosità
Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.