Torna all'Indice dei Reportage

NOVELL0 2010 "COLLISIONI"

novelloNel week-end che è andato dal 4 al 6 giugno si è svolta, in quel di Novello, caratteristico paesino in provincia di Cuneo, una manifestazione culturale chiamata "Collisioni". Tale manifestazione spaziava in vari campi dalla musica alla letteratura, al giornalismo, all'arte e comprendeva concerti, conferenze, discussioni. Tra gli artisti erano presenti (elencati alla spicciolata e in ordine sparso): Gino Paoli, Paolo Rossi, Morgan, i Modena City Rambles, Marco Travaglio e molti altri... Scopo del festival era far incontrare mondi apparentemente lontani e promuovere uno scambio culturale e artistico. Ma fra tutti questi ospiti e artisti ce n'era una che non ci saremmo mai aspettati di vedere lì... si perché gli organizzatori hanno ben pensato di invitare anche Riyoko Ikeda in veste di cantante lirica, prima, e di autrice di manga, poi. Quindi hanno messo in cartellone per venerdì 4 un concerto della Sensei insieme al Baritono Yoshitaka Murata, al musicista Jeff Silberschlach e al maestro organista Rodolfo Bellatti, mentre per sabato 5 una conferenza su Versailles no Bara alla quale sono intervenuti, oltre ovviamente alla Sensei, Simona Stanzani in qualità di interprete e traduttrice in italiano dell'ultima edizione del manga e Luca della Casa, studioso del fumetto.
Complici un week-end di ponte e alcuni giorni di ferie da prendere noi del Neko non ci siamo fatti scappare l'occasione e abbiamo deciso di andare ...a dare un'occhiata. Devo ammettere che non sono partita (almeno io) molto speranzosa, pensavo che se alla fine fossi anche solo riuscita a intravedere la Sensei da lontano mi sarebbe bastato, ero pure convinta che avrei dovuto ascoltare il concerto da fuori della chiesetta (alla faccia della chiesetta, era una stupenda chiesa barocca!!). E invece... sarà stata l'atmosfera paesana e familiare... non solo abbiamo assistito al concerto "quasi" in prima fila, ma abbiamo potuto rimirare la Maestra quanto abbiamo voluto. Riyoko Ikeda, oltre a rivelarsi un bravo soprano (i cantanti hanno eseguito sia brani in latino che canzoni tradizionali giapponesi) è una persona squisita e gentilissima, oltre che disponibile e graziosa (si è stupita un sacco quando ha visto la mia edizione di Berubara che le stavo facendo firmare... non si capacitava che fosse in giapponese e un'edizione abbastanza vecchia e introvabile).
Ci siamo quindi comodamente goduti il concerto e il giorno seguente abbiamo assistito alla conferenza. Per una serie di congiunzioni sfavorevoli siamo arrivati a dibattito già iniziato ma siamo riusciti a seguire il centro del discorso: la Maestra ha parlato sia della figura di Oscar che di quello che ha sempre voluto raccontare con questa opera, dei suoi inizi e di come era la società giapponese e come era vista la figura femminile quando lei ha iniziato a lavorare e a disegnare Berubara. Insomma è stata una gran bella chiacchierata, alla fine della quale la Sensei ha risposto anche ad alcune domande poste dal pubblico.
Finita anche la conferenza non è che se ne è andata come avrebbe fatto qualunque altra diva, ma... è rimasta lì con il pubblico a dispensare ancora una volta autografi e farsi fare foto.
Da segnalare la presenza, alla conferenza, anche di Clara Serina de I Cavalieri del Re, gruppo che, come tutti sappiamo, canta la sigla italiana di Lady Oscar. E' stato un incontro davvero emozionante, mai ci saremmo aspettati di vedere queste due signore insieme ed entrambe sembravano molto contente di esser lì assieme.
La cosa per certi versi che a noi fan ci è sembrata "strana" è che lì ci fossero diversi giapponesi che quasi non conoscevano la Sensei come autrice di uno dei manga che da loro è fra i più famosi tanto da diventare un'opera letteraria, ma fosse per loro conosciuta più come cantante, oltre al fatto che questi stessi giapponesi (che si sono rivelati gentilissimi e con i quali ho potuto scambiare quattro chiacchiere) si meravigliassero che per noi fosse più una mangaka che un soprano. E va menzionata anche la Redattrice della Shueisha che era presente all'evento e correva qua e là alla caccia di tutte le edizioni italiane dei manga della Sensei per fotografarle!!

Insomma sono partita pensando "vabbè sarà un'occasione per passare del tempo tutti insieme con Kyo e amici" e si è rivelata una cosa del tutto inaspettata e fantastica!! Sono tornata a casa dal week-end che camminavo a un metro da terra e super soddisfatta!!
Altro che quando invitano gli autori alle fiere del fumetto e li blindano!! °___________°

Minmay

concerto Se prima di questo evento adoravo la Ikeda, ora la venero! *_* Sono stati due giorni davvero soddisfacenti sotto tutti i punti di vista, la Sensei si è dimostrata una persona deliziosa, disponibile e carinissima, e ha ribadito ancora una volta la sua bravura su tutti i fronti.
Il venerdì abbiamo potuto assistere comodamente al concerto che ha tenuto nella chiesa di Novello (CN) insieme al baritono Yoshitaka Murata, facendoci conoscere le sue doti canore di soprano, e devo dire che non hanno nulla da invidiare al suo già noto talento come disegnatrice. Quasi non ci credevo quando alla fine del concerto è scesa tra il pubblico, si è lasciata fotografare tranquillamente e ha iniziato a firmare autografi come se fosse la cosa più naturale del mondo. Ennesima riprova che se a Lucca Comics le varie autrici ospiti erano superblindate non era perché sono snob e poco disponibili, ma è perché le cose laggiù vengono sempre organizzate male (anche se mi rendo conto che l'afflusso di persone che c'è a Lucca non è certo quello di Novello).
Il giorno seguente c'è stata la conferenza stampa, incentrata stavolta sull'attività di mangaka, ma anche in questo caso l'Ikeda non si è sottratta a foto e autografi, anzi è stato possibile perfino farsi una foto insieme a lei! Le ho pure stretto la mano!!!! *__*
Comunque voglio spendere due paroline anche in favore di Murata, che è stato gentilissimo pure lui, addirittura si è stupito quando gli abbiamo chiesto la foto e l'autografo XD E come dimenticare la simpatica redattrice della Shueisha che fotografava chiunque avesse un tankobon della sensei in mano?! XD
Si, si, mi sono proprio divertita! ^___^

SBRN

conferenza E' stata sicuramente una grandissima emozione trovarsi fianco a fianco con una delle autrici giapponesi più conosciute, rinomate ed apprezzate del mondo.
Sebbene la locazione fosse non propriamente alla portata (la Sensei per la sua prima visita in Italia non si è presentata a Venezia, Firenze o Roma ma bensì a Novello, un piccolo paese di poche anime situato nella più fitta campagna del cuneese, zona famosa per alcuni tra i più prestigiosi vini piemontesi), è stata una festa riuscita al 100% in una due-giorni interessante e ricca, come detto in apertura, di emozioni. Venerdì 4 giugno siamo riusciti ad assistere ad un concerto lirico tenutosi nella chiesa barocca di Novello dove abbiamo potuto apprezzare in prima persona l'autrice di Lady Oscar in una delle sue performance fuori dai canoni a cui siamo abituati a conoscerla, in quello che è in tutto e per tutto una delle passioni alla quale la stessa autrice è più legata.
Il giorno dopo, sabato 5 giugno, sotto un discreto solleone, nel cortile del castello di Novello abbiamo potuto assistere ad una bellissima conferenza stampa dove sono state rivolte alla Sensei molte domande, sia da parte dello "staff", sia da parte del pubblico presente, davvero numeroso se consideriamo la locazione non certo "comoda" da raggiungere. Riyoko Ikeda, nelle due giornate, si è dimostrata una persona davvero molto semplice e, se vogliamo, in pieno "stile" nipponico, sempre disponibile, sempre sorridente: ha firmato moltissimi autografi, è stata paziente con chi non ha rinunciato ad avere un ricordo fotografico con lei e il tutto si è svolto senza restrizioni e senza intoppi, cosa molto rara quando si tratta di eventi del genere.
Personalmente sono stato ovviamente molto felice di essere stato presente all'evento e non c'è molto da aggiungere: la Ikeda si è rivelata una persona dolce e gentile (e, permettetemi, una signora veramente molto bella!) e penso proprio che meglio di così proprio non si poteva sperare! L'occasione è stata sfruttata fortunatamente alla grande e i ricordi delle due giornate resteranno per sempre molto nitidi, nella speranza che in futuro possano capitare altri eventi del genere che possano nuovamente far emozionare come è successo in questa circostanza.

Kyosuke

Potete trovare altre foto e di qualità migliore sul nostro profilo Facebook!
Photos by: Aya-chan, Kyosuke & Sbrn.

Torna all'Indice dei Reportage

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.