Torna all'Indice dei Reportage

IGARASHI YUMIKO MUSEUM
Kurashiki - 20 agosto 2011

museoIn Giappone, nella ridente e deliziosa cittadina di Kurashiki nella prefettura di Okayama, esiste un museo dedicato a Yumiko Igarashi.
Si tratta di un museo piccolo ma indubbiamente meritevole di una visita, considerando a chi è dedicato: chi infatti non ha desiderato almeno una volta di vedere dal vivo i meravigliosi disegni di Yumiko-sensei? Io si, molte volte ^_^
Il museo è collocato dentro un edificio colorato parzialmente di rosa, pure la tenda è di questo colore, è presente una sagoma di Princess Rose (la "brutta copia" di Candy) dietro la quale è possibile farsi una foto (avete presente quelle sagome di cartone col buco al posto della faccia?) e si viene accolti all'ingresso dai due personaggi che la Igarashi ha creato per illustrare la storia di Kurashiki (ovviamente non in carne ed ossa, sono due sagome di cartone pure loro XD); peccato per la scritta in oro sul muro esterno: in origine sarebbe stata "I ♥ Candy Museum" ma dopo le ben note dispute legali con Kyoko Mizuki è stata asportata la scritta "Candy" lasciando però una sorta di ombra sulla parete, poco gradevole da vedere, soprattutto perchè in qualche modo contribuisce a far ricordare questa brutta vicenda. Anche all'interno del museo sono stati tolti tutti gli articoli legati ai manga sceneggiati dalla Mizuki (è sopravvissuto solo qualche gadget di Tim Tim Circus) e anche di quelli inerenti a Georgie; chiaramente la mancanza di queste pietre miliari della carriera della Igarashi penalizzano non poco la qualità complessiva del museo...
Una parte della sala al piano terra è dedicata alla cosiddetta sezione "My Princess", una zona in cui è possibile scegliere un abito da principessa e farsi delle foto ricordo, ovviamente il tutto con una maggiorazione del biglietto; se però non siete interessati, potete tranquillamente acquistare solo il biglietto per il museo vero e proprio (costa 600 yen, un po' più caro della media dei musei giapponesi) che si sviluppa su due piani, più una terrazza panoramica sul tetto (che però noi non abbiamo potuto visitare, era chiusa a causa del maltempo). Al piano terra in verità c'è ben poco, è per lo più occupato dal negozietto di souvenir nel quale però è possibile acquistare molti gadget decorati con le illustrazioni della Igarashi: c'è un po' di tutto, poster, articoli vari di cancelleria, quadretti, cartoline di varie dimensioni e così via.
Sicuramente la parte più interessante è il primo piano, a cui si accede tramite una scala in legno decorata con pianticelle e campane (pareva di essere a Natale!), dove sono esposte le illustrazioni della sensei che ripercorrono un po' tutta la sua produzione, dai titoli più vecchi fino ai personaggi inventati di recente (come Princess Rose); c'è inoltre una piccola saletta di lettura dove è possibile leggere molti manga della Igarashi, là in mezzo vi sono delle vere rarità (manga che non vengono ristampati da secoli e sono ormai introvabili), c'è anche un bancone in cui sono esposte alcune tavole originali che si possono sfogliare liberamente.
Molto carina la parete su cui erano appesi i disegni di auguri (irogami) fatti alla Igarashi da alcuni/e colleghi/e in occasione dell'inaugurazione del museo tra cui spiccavano diversi personaggi noti (per rimanere in ambito shojo, Glass no Kamen e Lovely Complex); collocate in vari punti del museo vi sono poi delle teche di vetro in cui sono stati raccolti parecchi oggetti di merchandising dell'epoca in cui sono stati pubblicati i vari manga, alcuni decisamente vintage ^^ ... diciamo che in un paio di casi sono stata tentata di sfondare la vetrinetta e rubarmeli ;-D
negozioTutte le sale sono piuttosto piccole e quindi si vedono velocemente, ma è sicuramente una visita consigliata a tutti coloro che amano questa autrice ^_^
Concludendo con due parole sulla città che ospita il museo, Kurashiki appunto, merita assolutamente una visita, è uno dei posti che più mi sono rimasti nel cuore del Giappone; sarà per i canali e l'architettura in generale (anomali rispetto ai paesaggi che si incontrano normalmente laggiù), sarà per il fatto che è un paesino "a misura d'uomo" (uno dei pochi che abbiamo potuto visitare a piedi, senza l'uso dei mezzi pubblici), sarà per merito dell'ottimo "tempura udon" che abbiamo mangiato (XD)... sta di fatto che mi è piaciuta tantissimo e ci voglio assolutamente tornare! ^o^

sbrn

Se Sbrn non avesse voluto visitare il Museo di Yumiko Igarashi credo che non avremmo mai preso in considerazione l'idea di andare a Kurashiki e questo sarebbe stato un vero peccato visto quanto è carina, piacevole e deliziosa questa città. Una vera sorpresa sotto tutti i punti di vista!!
Peccato che il "quartiere danese" fosse chiuso per restauri e il tempo atmosferico non ci abbia favorito (infatti s'è pure messo a piovere), ma pazienza! Ce la siamo goduta lo stesso.
Il museo della Sensei è una vera "chicca" per i fan, ma purtroppo per chi non lo è si fa pesantemente notare l'assenza dei titoli più famosi. Io che di lei amo particolarmente solo Georgie sono rimasta piuttosto delusa dal non poter ammirare qualche disegno della bionda australiana o qualche gadget particolare (e sinceramente, anche se sapevo dei problemi legali con la Mizuki, speravo che almeno i manga disegnati insieme a Izawa fossero presenti). Comunque, anche se il costo del biglietto è un po' elevato, merita comunque una visita: i disegni esposti sono davvero belli e tutto il museo in generale è molto carino. Ho apprezzato particolarmente la parete con gli irogami dove ne erano presenti parecchi; ho trovato molto carini quello di Shotaro Ishinomori sala lettura(Cyborg 009), Aya Nakahara (Lovely Complex) e Takao Yaguchi (Sanpei ragazzo pescatore).
Nonostante tutto una meta obbligata per ogni fan della Sensei e se non lo siete, la cittadina di Kurashiki non vi deluderà affatto!!
Una curiosità: esistono due episodi di Detective Conan ambientati a Kurashiki (ovviamente non vi viene mostrato il museo dell'Igarashi X°°°D), ma sono rappresentati e ricreati con assoluta fedeltà e precisione tutti gli altri luoghi turistici. Se siete interessati ve ne consiglio la visione, sono gli episodi 409 e 410 intitolati "Il mistero delle capsule del tempo" parte 1 e 2 e sono stati trasmessi anche in Italia.

minmay

Link al sito ufficiale dell'"Igarashi Yumiko Museum"

Potete trovare altre foto e di qualità migliore sul nostro profilo Facebook!

Torna all'Indice dei Reportage

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.