Torna all'homepage del Nekobonbon

 

HANAYORI DANGO

Pagina iniziale di Hanayori Dango Informazioni su Yoko Kamio Il manga di Hanayori Dango La serie tv di Hanayori Dango I personaggi di Hanayori Dango Galleria di immagini di Hanayori Dango La colonna sonora di Hanayori Dango

Cover vol 1Hanayori Dango - vol 1

Informazioni generali

Autrice : Yoko Kamio
Casa editrice: Shueisha (Margaret comics)
Data di pubblicazione: 28 Ottobre 1992
Codice: ISBN4-08-848028-7

La storia

Tsukushi Makino è una comunissima ragazza che grazie al proprio rendimento scolastico è riuscita ad accedere al prestigioso istituto Eitoku, un collegio privato molto esclusivo, frequentato da rampolli di famiglie ricchissime. Tsukushi si è iscritta a quella scuola per soddisfare i desideri dei genitori (della madre soprattutto), ma desidera soltanto passare gli anni del liceo in tranquillità, perciò frequentare quell'ambiente snob le pesa molto. L'unica nota positiva è rappresentata da Makiko Endo, la sola che sembra considerarla un'amica (in quanto non ricchissima come le altre).
Un giorno si presenta a scuola uno studente assente da molto tempo, venuto a prendere le sue cose prima di lasciare definitivamente l'istituto. Avendo infatti osato mettersi contro gli F4 (acronimo di "Flower 4"), i quattro ragazzi più temuti dell'Eitoku, la sua vita a scuola si era fatta ogni giorno più insopportabile, continuamente al centro di angherie di ogni tipo. Tsukushi vorrebbe dire qualche parola al ragazzo, ma nessuno osa anche solo rivolgergli la parola, sarebbe come mettersi contro gli F4,e cosi anche lei si adegua al comportamento dei compagni.
Nonostante siano temuti e rispettati da tutti, gli F4 riscuotono anche un grande successo tra le ragazze, e quindi Tsukushi è costretta ad ascoltare i discorsi sciocchi delle compagne che confessano di preferire l'uno o l'altro dei 4 "bulli", anche se le preferenze sembrano andare per lo più verso Tsukasa Domyoji, il leader nonchè in assoluto il più prepotente dei 4, e verso il bel Rui Hanazawa. Infastidita da quel comportamento superficiale, si reca di nascosto su una scalinata esterna alla scuola e urla a squarciagola "Andate a quel paese, deficienti". giusto per sfogarsi un po'. Ma non si accorge che un ragazzo, ai piedi delle scale, ha sentito tutto.
Durante il turno di pulizie a scuola, Tsukushi assiste a una delle angherie degli F4 ai danni di un compagno, ma nota che Rui ha un piccolo gesto di gentilezza verso il compagno. Rui si sofferma a guardarla e poi se ne va, lasciandola a chiedersi il perchè di quello sguardo strano.
Tsukushi lavora part-time in un negozio di dolci, in compagnia dell'amica d'infanzia Yuki, che si mostra molto incuriosita dagli F4 e prega l'amica di raccontarle più particolari possibili, e riflettendo su di loro, ella ammette che Rui non sembra poi così cattivo come gli altri. Yuki constata allora come Tsukushi non si lasci mai andare a scuola, nascondendo tutte le sue qualità migliori, e la ragazza non può far a meno di riflettere su quanto siano vere quelle parole.
TsukushiIl giorno seguente si sta recando nell'aula di musica insieme a Makiko, ma quest'ultima scivola dalle scale investendo in pieno Tsukasa, che non intende fargliela passare liscia nonostante la ragazza si scusi ripetutamente con lui. Improvvisamente Tsukushi dà sfogo a tutta la sua rabbia, spiattellando in faccia a Tsukasa tutto il proprio disprezzo, arrivando a chiamarlo "capo dei ranocchi". L'indomani la ragazza trova appeso al proprio armadietto un cartellino rosso: è la dichiarazione di guerra degli F4. Da quel momento tutti i compagni, Makiko compresa, iniziano a evitarla, ma Tsukushi non è tipo da arrendersi facilmente e attacca a sua volta un cartellino rosso alla fronte dei 4 ragazzi, dichiarando loro guerra.
Ma la situazione non accenna a migliorare, i compagni continuano a evitarla e iniziano a farle scherzi sempre più pesanti: le nascondono il banco di scuola, le lanciano addosso uova. Tsukushi cerca in tutti i modi di resistere, ma appartatasi sulla scalinata esterna, scoppia a piangere. Ma anche qualcun'altro si trova su quella scalinata: è Rui che scoppia a ridere, rivelandole di averla sentita venire a gridare spesso da quella scalinata. Tsukushi rimane colpita dal ragazzo, e cerca di iniziare una conversazione con lui, nel tentativo di scoprire qualcosa in più sugli F4. Ma Rui cambia subito atteggiamento, diventando molto glaciale.
Tornata in classe, si accorge con sorpresa che il suo banco è di nuovo a posto: è stata Makiko, che di nascosto agli altri, è andata a recuperarlo, per scusarsi del comportamento avuto nei confronti dell'amica. Tsukushi la ringrazia, sa che non poteva fare altrimenti, e le dice di andare prima che arrivino i compagni.
Intanto gli F4 sono stupiti che Tsukushi ancora non si sia arresa e ne parlano tra loro, stuzzicando Tsukasa facendogli notare quanto lei assomiglia sua sorella, discorsi che fanno arrabbiare molto il ragazzo, il quale non intende farla passare liscia alla nuova arrivata. L'indomani infatti, rimasta da sola in classe, Tsukushi viene aggredita da alcuni ragazzi, mandati da Tsukasa a violentarla. Fortunatamente interviene Rui ad aiutarla, intimando loro di lasciarla stare. La ragazza lo ringrazia, ma lui le risponde freddamente di non fraintenderlo, l'ha fatto solo perchè non sopporta quel genere di comportamento. E ovviamente Tsukasa si arrabbia moltissimo con i suoi "scagnozzi" per non aver portato a termine lo stupro.
L'accaduto non ha fatto che aumentare la determinazione di Tsukushi, che l'indomani affronta i compagni che gli avevano lanciato le uova, dopodichè si reca da Tsukasa e lo insulta per il suo comportamento ignobile, tirandogli un bel calcione in faccia [:-D come i mitici Himeko-kick!!]. D'ora in poi, per ogni angheria ricevuta, gliene rifarà una pure lei! Intanto Tsukasa è ancora intontito dal calcio ricevuto, e Akira Mimasa e Sojiro Nishikado (gli altri 2 membri degli F4) lasciano a Rui il compito di chiamare il suo autista, in quanto devono recarsi ai rispettivi appuntamenti galanti [sono entrambi due incalliti dongiovanni, ma mentre Sojiro, cambia continuamente ragazza, Akira predilige avere una sola donna, preferibilmente matura e/o sposata ^^;;;].
TsukasaTsukushi nel frattempo sta cercando Rui perchè vorrebbe ringraziarlo per l'aiuto del giorno prima, ma viene distratta dal suono di un violino. Con somma sorpresa scopre che il misterioso suonatore è proprio Rui, e ne approfitta per fargli i complimenti per la sua musica e per ringraziarlo. Ma il ragazzo riassume il suo solito atteggiamento scorbutico e se ne va. Ma Tsukushi è convinta che dietro quella apparente freddezza si nasconda un Rui pacato e gentile come la musica che stava suonando.
Il giorno seguente molti studenti iniziano a salutare Tsukushi, colpiti dalla sua determinazione nell'affrontare gli F4, e la cosa dà molto fastidio a Tsukasa che teme di veder scemare il potere del gruppo, e al termine delle lezioni, con la collaborazione di alcuni uomini (probabilmente al servizio della sua potente famiglia), costringe la ragazza a seguirlo sulla sua auto, dove viene narcotizzata.
Risvegliatasi, Tsukushi si accorge di essere in un centro di bellezza dove viene sottoposta a un trattamento completo: parrucchieri, truccatori, estetisti, sono tutti al lavoro, e c'è pure un costosissimo vestito nuovo (made in Italy ^^) per lei. La ragazza viene poi condotta in un'enorme stanza, dove la sua attenzione viene attratta da una foto che ritrae Rui: "E' una foto di noi all'asilo", commenta una voce alle sue spalle. Si tratta di Tsukasa, di cui Tsukushi si era quasi dimenticata. Il giovane le chiede se sia innamorata di Rui, e le consiglia di lasciarlo perdere, parole che non fanno altro che aumentare il malumore di Tsukushi. Domyoji le dichiara inoltre di averla portata a casa sua e le mostra un ritratto di sua sorella, sottolineando quanta differenza ci sia tra le due ragazze, anche se una volta "tirata a lucido" anche una ragazza ordinaria può brillare.
Pian piano Tsukushi inizia a comprendere il motivo per cui Tsukasa l'abbia condotta lì: egli le chiede infatti di trasferirsi a casa sua, anche se a scuola dovranno continuare a ignorarsi, e parlarsi solo quando sono da soli. Tsukasa si è evidentemente invaghito di Tsukushi. Ma la ragazza lo rimbecca facendogli notare che non si può comprare tutto con il denaro e se ne va lasciandolo ancora più cotto di prima [ah ah ah, troppo ganzo:-DDD].
Tornando a casa, Tsukushi si imbatte in Rui, e imbarazzata per la situazione, non trova niente di meglio se non chiedergli se secondo lui esista qualcosa che non si può comprare con il denaro. Rui le risponde "l'aria" e andandosene le sfodera un meraviglioso sorriso.
L'indomani a scuola (dopo un ennesimo fraintendimento con Tsukasa, che si è erroneamente convinto che Tsukushi sia innamorata di lui :-D) Tsukushi trova sulla lavagna delle scritte molto offensive che insinuano che ai tempi delle medie la ragazza abbia abortito per ben due volte. Immediatamente si precipita dagli F4 urlandogli contro che lei è ancora vergine [:-DDD], lasciando i quattro senza parole. Tornata in classe, vi trova 3 compagne (Asai, Ayuhara e Yamano) che stanno cancellando quelle insinuazioni dalla lavagna, e le confessano di averla sempre ammirata per la sua determinazione. Le tre la invitano a una festa in un famoso locale di Roppongi, promettendole di offrirle il biglietto d'entrata, troppo caro per le sue tasche. Tsukushi è costretta suo malgrado ad accettare, e pensa che in fondo non sono delle cattive ragazze, e che probabilmente potrebbero diventare amiche. Più tardi ne parla al lavoro con Yuki, ma le due vengono interrotte dall'arrivo di Nishikado e Rui. RuiMentre il primo inizia a prendere in giro Tsukushi chiamandola "verginella", Rui si sofferma a contemplare un dolce e decide di comprarselo per il solo fatto che è carino. E mentre Tsukushi lo osserva andare via, non può far a meno di ripensare alle misteriose parole di Domyoji.
Arrivata l'ora del party, Tsukushi si reca nel locale di Ropponji, ma scopre con somma sorpresa che non si tratta affatto di un party casual come le avevano detto Asai e le altre, ma bensì di una festa in abito da sera. Tsukushi si trova così al centro di una situazione molto imbarazzante, gli ospii la scambiano addirittura per una cameriera, e il comportamento delle "amiche", che continuano a prenderla in giro, non fa altro che aumentare il suo disagio. Improvvisamente la Tsukushi viene avvicinata da alcuni ragazzi che sembrano interessati a lei, ma subito Asai e le 2 amiche iniziano a raccontare le voci malevole che girano sul suo conto, facendoli allontanare in tutta fretta.
Tsukushi capisce allora che quel messaggio sulla lavagna l'avevano scritto loro, e non gli F4. Il trio malefico [:-P] getta finalmente la maschera: diventare ragazza di gran classe gli è costato tempo e fatica, e non potevano permettere che una ragazza comune come lei si accaparasse i ragazzi migliori, figurarsi Rui Hanazawa. Le rivelano inoltre che già da alcuni anni Rui è innamorato di qualcuno, e le rovesciano addosso un bicchiere di champagne, lasciando di stucco la povera Tsukushi, incredula per quanto le sta accadendo.

Il volumetto si conclude con una storia autoconclusiva:
"Gioco di fine secolo"
("Seikimatsu game", pubblicata su Margaret n° 3 e 4 - anno 1992)
Miki è una ragazza molto fantasiosa, che ama sognare, e rendere partecipe le proprie compagne delle sue esperienze "speciali". Da qualche tempo in particolare è convinta che il ragazzo che sta sognando ogni notte sia legato a lei dal filo rosso del destino [leggenda in cui credono tutte le ragazzine giapponesi], e che i due si stiano mandando messaggi telepatici.
Ma le amiche ormai non le credono più, sono abituate alle fandonie che Miki racconta ogni volta che segue una moda: era stato il turno di un famoso mago, poi di un parapsicologo, per poi passare al cantante del gruppo Lees. Solo Senko continua a difenderla, e forse in segno di gratitudine le promette di regalarle tutte le sue foto dei Lees, dal momento che ora non pensa altro che al misterioso ragazzo del sogno, con il quale vorrebbe affrontare la fine del mondo, che lei è convinta avverrà alla fine del 1999 [siamo tutti già morti e non ce ne siamo ancora accorti :-P].
Una mattina Miki si ritrova a dover fare una fila kilometrica per rinnovare il suo abbonamento ferroviario, e con pazienza prende l'unico modulo rimasto. Ma anche un'altra persona ha afferrato lo stesso modulo: è il ragazzo del sogno! La ragazza gli si appiccica subito addosso, chiedendogli se anche lui la riconosce, ma ovviamente lui la prende per matta, e si reca allo sportello per chiedere un'altro modulo che inizia a compilare. Ma Miki glielo strappa di mano e scappa via, dicendogli che gli manderà un messaggio telepatico.
Seikimatsu Game L'indomani Miki racconta a tutte le compagne l'accaduto, mostrando il modulo del ragazzo, un universitario di nome Kazumi Hirose. Ma le amiche non credono affatto alle sue parole, e si chiedono quando smetterà di fantasticare come una bambina, spettegolando sulla sua condizione familiare (si vocifera infatti che il padre sia scappato con l'amante).
Adesso che ha scoperto l'università frequentata da Kazumi, Miki lo va a trovare praticamente ogni giorno, cercando di convincerlo che loro due sono legati dal destino. Ma questo atteggiamento non fa altro che infastidire il ragazzo che viene anche preso in giro dai compagni, e che si ritrova circondato dalle amiche di Miki, venute a constatare la verità coi loro occhi.
Una mattina Miki porta a Senko le foto dei Lees, e una delle compagne si accorge che in sfondo a una foto si vede Kazumi. Subito iniziano tutte a prenderla in giro: a forza di rimirare le foto dei Lees, l'immagine di Kazumi si era impressa nella mente della ragazza, che aveva così iniziato a sognarlo. Per Miki è come se il momento magico si fosse interrotto di colpo.
Come se non bastasse, dopo che Kazumi è stato messo al corrente della cosa dalle compagne di Miki, le dice di smetterla di credere a fandonie come il destino o la telepatia. Miki gli chiede scusa e se ne va in lacrime.
Il giorno dopo Kazumi trova Senko ad attenderlo all'uscita dell'università. La ragazza gli rivela che Miki si è rifugiata nel suo mondo di sogni per affrontare il divorzio che i genitori hanno deciso di ufficializzare quando lei compirà vent'anni, ma Kazumi le ribadisce di ritenerla solo una ragazza eccentrica (anche se forse in fondo sta iniziando a provare simpatia per lei).
A casa Miki comunica alla madre di aver accettato la realtà delle cose e le dice di divorziare tranquillamente senza aspettare i suoi vent'anni. Ormai ha deciso di non vivere più nel mondo dei sogni.
Ma in fondo a se stessa è convinta che rivedrà ancora Kazumi: la foto dei Lees l'aveva scelta tra decine di altre foto, in fila per l'abbonamento c'erano oltre 250 persone... prima o poi anche Kazumi si dovrà rendere conto che loro due sono nati per trascorrere insieme la fine del mondo.

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:

postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:

www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.