Torna all'homepage del Nekobonbon

 

Illustrazione dalla prima edizione del mangaNella vasta produzione di Waki Yamato è possibile inciampare in alcuni volumi autoconclusivi piuttosto carini, uno di essi è appunto Gekkouju, incentrato sulla storia di Mari, una ballerina di flamenco che vede la sua vita stravolta da un inaspettato quanto doloroso incidente.
Il titolo (che talvolta si trova erroneamente traslitterato "Gekkouki" a causa della pronuncia alternativa dell'ultimo kanji) significa letteralmente "Albero al chiaro di luna" e riprende una frase che viene detta alla fine del manga, che comunque poco ha a che fare con la trama generale; in realtà riguardo a quest'opera si trovano in giro poche informazioni e spesso fuorvianti tanto che io pensavo che mi sarei ritrovata a leggere la storia di una ballerina che cerca di diventare famosa... insomma una cosa alla "Lady Love" o alla "Swan" per capirsi. Invece il ballo (il flamenco in questo caso) è veramente marginale, viene sfruttato solo in pochissime tavole come pretesto per esprimere lo stato d'animo della protagonista ma non è affatto l'elemento centrale della vicenda come ci si sarebbe potuti aspettare (per lo meno io mi aspettavo questo).
Si tratta invece di una storia d'amore, quella tra un aspirante fotografo e la ballerina protagonista, e di come quest'ultima affronti un lutto familiare; senza voler entrare troppo nel dettaglio (c'è in fondo alla pagina il link al riassunto per chi è curioso di conoscere l'intera storia), i fatti narrati si snodano tra la Spagna e il Giappone e non è solo la love story ad essere presa in considerazione ma anche la difficoltà che possono avere delle sorellastre, che non si sono mai viste prima, nel riuscire ad accettarsi l'un l'altra senza essere condizionate dalla sofferenza che un rapporto extraconiugale ha potuto portare in passato nella loro famiglia.
Chiaramente non aspettatevi un trattato di psicologia su come affrontare una crisi familiare, si tratta pur sempre di uno shojo di vecchia generazione quindi il tutto viene affrontato in modo blando e ovviamente l'attenzione è rivolta maggiormente alla storia d'amore travagliata, sennò che shojo sarebbe? ;-) Però appunto è interessante vedere che almeno si è cercato di inserire un tema parallelo nella storia...
Certo la brevità di questo manga rende quasi impossibile l'approfondimento dei singoli personaggi che restano piuttosto stereotipati ma ciò non impedisce comunque di apprezzarlo e di trovare piacevole la lettura, che peraltro scorre piuttosto velocemente. Anche i disegni sono funzionali al tipo di storia, sono più essenziali rispetto a quelli di Haikarasan ma la Yamato riesce comunque a essere precisa e dettagliata quanto serve e alcune tavole sono veramente carine; forse le si può riscontrare il solito difetto di sempre, cioè personaggi troppo magri e slanciati, praticamente anoressici, ma d'altronde questo è sempre stato il suo stile e perciò... o così o pomì! Se vi piace, bene, altrimenti cambiate autrice :D
Le illustrazioni (le poche reperibili) sono molto gradevoli, soprattutto quella che è stata usata come copertina delle due ristampe... forse quella che ho inserito a decorazione di questa pagina ha l'occhio storto, ma non tutte le ciambelle riescono col buco.
Le prime due edizioni del manga sono ovviamente esaurite da tempo, ma sul sito Amazon.jp è possibile acquistare la versione più recente; purtroppo non esistono edizioni occidentali (quindi è inedito anche in Italia) per cui l'unico modo per poterlo leggere è procurarselo in lingua originale o attendere pazientemente che qualche casa editrice o qualche gruppo di scanlator si interessi ad esso.

Sbrn

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.