Torna all'Home Page

 

Yazawa Logo

Ai YazawaAi Yazawa è nata il 7 marzo 1967 nella prefettura di Hyougo, ha debuttato all'inizio degli anni 80 con il racconto breve Ano Natsu (Quell'Estate) sulla rivista Ribbon edita dalla Shueisha, e da allora ha lavorato per questa casa editrice "sfornando" un discreto numero di belle opere.
Ha partecipato al suo primo concorso per autori di manga all'età di 13 anni riuscendo ad accaparrarsi il primo premio nella categoria esordienti, in seguito, dopo le superiori, ha frequentato per un breve periodo un istituto di moda. E la passione per la moda traspare da ogni sua opera, dove non solo possiamo trovare personaggi vestiti "all'ultimo grido", ma dove ognuno ha un suo ben definito look e Ballad made Sobani itedove questi spesso frequentano istituti d'arte e sognano di diventare stilisti o di sfondare in uno dei campi correlati "alle passerelle" (basti vedere Gokinjo Monogatari o Paradise Kiss).
I suoi hobby sono leggere riviste di moda, fare lunghe telefonate agli amici tra i quali si annoverano Wataru Yoshizumi (autrice di Marmalade Boy) e Mihona Fuji (autrice di Gals!), entrambe mankaga della "scuderia" Shueisha, collezionare cappelli e pare che sia molto abile nel confezionare abiti. Possiede due gatti: Tora e Nuke che spesso fanno la loro comparsa nei free talk e nelle pagine extra dei suoi manga.
Ama la musica pop e fra i suoi gruppi preferiti possiamo trovare i Dreams Come True, The Yellow Monkey (cantano una delle sigle di Rurouni Kenshin: "Tactics") e Vanessa Paradis.Tenshinanka Janai
La sua storia di esordio è stata raccolta nel numero unico intitolato 15nenme (15 anni) uscito nel 1986 quando aveva appena 19 anni; nel 1987 è la volta di Love Letter altra raccolta di storie autoconclusive e nel 1988 è il turno di Escape e Kaze ni Nare (Diventa come il Vento). Ballad made Sobani ite (Resta con me fino alla Ballata) è composto da due tankobon ed è uscito nel 1989, mentre Marine Blue no Kaze ni dakarete è formato da 4 numeri e risale al 1991. Di questo fumetto esiste anche un romanzo. Un anno dopo, nel 1992, è stata stampata una nuova raccolta di storie brevi intitolata Usubeni no Arashi. Per avere la sua prima storia importante dobbiamo "aspettare" il 1995 quando inizia la serializzazione di Tenshinanka Janai (Non sono un Angelo) che verrà poi raccolto in 8 tankobon. Racconta la storia d'amore fra Midori Saejima, soprannominata "Tenshi" (Angelo) dai suoi compagni di classe, e Akira Sudou suo compagno di scuola. Di questo fumetto esiste pure un oav.Gokinjo Monogatari
Nel 1998 pubblica l'opera che la renderà celebre e osannata anche all'estero: Gokinjo Monogatari (I Racconti del Vicinato) dove ci narra la storia di Mikako Kouda una caparbia ragazza intenzionata a diventare una stilista e del suo amore con il vicino di casa Tsutomu Yamaguchi. Il manga vanta all'attivo anche una famoso cartone animato composto da 50 episodi e un film sempre d'animazione.
Concluso dopo 7 volumetti Gokinjo Monogatari si cimenta in una storia di diverso stampo e allo stesso tempo farcita di mistero e di "paranormale" e crea lo stupendo Kagen no Tsuki (L'Ultimo Quarto di Luna) che verrà raccolto in 3 numeri. E' la storia di 4 ragazzini della scuola elementare (i protagonisti sono molto più piccoli di tutti gli altri personaggi che di solito vengono disegnati dalla Maestra nei suoi fumetti) intenti a risolvere il mistero che circonda una sorta di "ragazza fantasma" che solo uno di loro riesce a vedere e con cui riesce a comunicare. Come se no bastasse al tutto si intreccia anche la storia del bell'Adam il leader di un gruppo Inglese di cui nessuno sa nulla. Tratto da questo manga esiste un famoso film live.Kagen no Tsuki
Dopo questa parentesi Ai Yazawa torna alla moda e, a partire dal 2001, sulla rivista Zipper della Shodensha (è una rivista di moda, non un contenitore di fumetti) inizia la pubblicazione di Paradise Kiss, una sorta "di seguito" di Gokinjo Monogatari. Infatti fra il gruppo di amici protagonisti di questo manga possiamo trovare Miwako Sakurada, sorella della Mikako Kouda di Gokinjo, Arashi Nagase figlio di Risa Kanzaki e di Takeshi Nagase, Hiroyuki Tokumori figlio del proprietario del Blue Parrot. Inoltre, spesso, possiamo assistere a incursioni di Mikako stessa e di alcuni membri della sua vecchia combriccola. Ma la protagonista è Yukari Hayasaka che prima di incontrare i membri della Parakiss è una studentessa giapponese come tante ce ne sono senza ambizioni e scopi da seguire. L'amore per il bel Jouji "George" Koizumi e il suo coinvolgimento nelle attività del gruppo di amici le faranno decidere di tentare il tutto per tutto per sfondare come modella. Il manga si è concluso col tankobon nel 2003 e a partire dalla fine del 2005 ne è stata realizzata una serie tv animata di 13 episodi, nonchè un film con attori "in carne e ossa".Parakiss
Sempre nel 2001 parallelamente a Parakiss inizia la serializzazione di Nana (titolo che si rifà sia ai nomi delle due protagoniste, infatti entrambe si chiamano Nana, che al numero 7, nana, appunto, in giapponese). Oramai giunto al 21° tankobon, ancora in corso ma al momento sospeso per problemi di salute della Sensei, narra la storia delle due Nana del titolo che dai loro paesi di origine si trasferiscono a Tokyo entrambe, per certi versi, per seguire i loro sogni e aspettative. Da Nana sono stati tratti due film dal vivo nel 2005 e nel 2006 e anche una serie tv in animazione (a cui si vociferava ne sarebbe seguita una seconda, ma al momento non se ne sa più niente).
Sia Parakiss che Nana hanno un taglio più adulto e sono rivolti a un pubblico più maturo di quello a cui erano dedicati Gokinjo e le altre opere (o forse sono rivolte proprio a quei fan che con Tennai e Gokinjo sono cresciuti?!), infatti fin dai primi numeri non è raro imbattersi in scene di sesso magnificamente disegnate e narrate con gusto e poesia. I disegni di entrambi sono stupendi e le tavole ben realizzate. La Maestra Yazawa fece "il salto di qualità" proprio conNana Gokinjo, dove il suo stile divenne molto particolare e originale, ma i disegni di questi due ultimi manga sono ancora superiori, soprattutto in Nana dove anche i retini sono usati in modo eccelso, senza mai appesantire la tavola.
Successivamente si occupa anche del design dei personaggi di Princess Ai un progetto creato da DJ Milky e la cantante Courtney Love per la TokyoPop statunitense. Ne viene creato un manga in tre volumi disegnato però da Misaho Kujiradou.
Purtroppo da un po' di tempo la Sensei ha avuto qualche problema di salute quindi si è momentanemente ritirata dalla scene, lasciando, come già detto, Nana incompiuto e sospeso. Speriamo possa tornare a lavorare presto.
Infine, per concludere nel 2000 è uscita in Giappone una ristampa di lusso (soprattutto nel prezzo!!) di Tenshinanka Janai in 4 maxivolumoni alti 19 cm, ogni tankobon ha una media di 420 pagine e si aggira sui 1200 yen. Dal 2005 sono stati ristampati sistematicamente molti dei suoi manga, soprattutto nelle collane Aizoban e Bunkoban della Shueisha: Gokinjo Monogatari, Kagen no Tsuki, Marine Blue no Kaze ni Dakarete e i vari altri volumetti autoconclusivi.

Ai Yazawa in Italia

Per quanto riguarda il nostro paese dai tempi di Gokinjo stesso la Maestra è divenuta una delle "galline dalle uova d'oro" della Planet Manga che ha pubblicato tutti i suoi fumetti più famosi: Gokinjo Monogatari (Cortili del Cuore), Paradise Kiss, Kagen no Tsuki (Ultimi Raggi di Luna), Nana, Tenshinanka Janai (Non sono un Angelo) e addirittura il libro di illustrazioni dedicato a Nana.
Princess Ai è stato editato invece dalla Jpop nel 2006.


Gokinjo Monogatari
Yukari e Jooji
Hotaru e Lulù

Ultimo aggiornamento FEBBRAIO 2012

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.