Torna all'homepage del Nekobonbon

 

Autoritratto della YabuuchiYuu Yabuuchi nasce il primo dicembre 1969 a Nishinomiya, nella prefettura Hyogo nel Kansai; attualmente vive a Hokkaido, ama gli uccelli, soprattutto il padda (fringuello di Giava) e il cigno, e le piacciono i musicisti Kouzou Murashita, Senri Ooe e Noriyuki Makihara.
Fa il suo debutto giovanissima nel settembre 1983 con la storia Boin de Gomen (pubblicata in Italia con il titolo "Una questione di petto" in coda al volume 8 di "Temi d'amore"), sulla rivista Ciao della Shogakukan, casa editrice alla quale l'autrice è tuttora legata (oltre che su "Ciao", ha pubblicato storie anche su "ChuChu" e su "Petit Comic").
Il suo stile inizialmente era molto essenziale e povero ma col passare degli anni si è sempre più affinato fino a diventare molto grazioso e preciso, basta confrontare ad esempio le tavole di Mizuiro Jidai con gli ultimi lavori per notare l'abissale differenza. Inoltre, sebbene qui in Italia sia conosciuta appunto solo per Mizuiro Jidai (anche per merito della serie animata), la sua produzione è vastissima poichè ha sempre continuato ininterrottamente a pubblicare manga diventando una delle autrici di punta della Shogakukan, tanto che di recente una sua opera è stata scelta per essere trasposta in live action.

Come spesso accade per quasi tutte le mangaka, i primi anni di carriera sono caratterizzati quasi esclusivamente da storie brevi edite su rivista e, in alcuni casi, inserite successivamente come "bonus" in coda a opere uscite in tankobon.
Mizuiro JidaiPer la sua prima edizione in volumetto si dovrà aspettare diversi anni, nel 1991 infatti inizia su Ciao la serializzazione di Mizuiro Jidai (conosciuto internazionalmente come "Aqua Age" e traducibile in "L'età dell'acquamarina", espressione con la quale i giapponesi definiscono l'età della prima adolescenza) che verrà poi raccolto in 7 tankobon tra il 1991 e il 1994; il manga narra le avventure di vita quotidiana di una ragazzina di nome Yuko e deve il suo successo proprio alla semplicità con cui la Yabuuchi affronta le delicate tematiche della crescita e i primi turbamenti adolescenziali. In Giappone quest'opera ha avuto un discreto riscontro e fu trasposta anche in animazione con una serie tv di 47 episodi (conosciuta da noi col titolo "Temi d'amore tra i banchi di scuola" e famosa per le sue numerose censure), mentre il manga continuò per altri 3 volumi intitolati stavolta Shin Mizuiro Jidai ("Il Nuovo Mizuiro Jidai") e usciti tra il 1996 e il 1997, e si concluse in un capitolo extra uscito nel 2002 su "Petit Comic". La prima parte della storia è giunta anche nelle nostre fumetterie grazie alla Planet Manga, col titolo "Temi d'amore", mentre in patria il fumetto ha goduto di un paio di ristampe deluxe comprensive anche dello "shin".
Ojousama ni wa KanawanaiLegati a questo titolo vennero immessi sul mercato prodotti di vario genere, da artbook a cd musicali, a gadgettistica varia; in particolare nel 1997 uscì un CD-ROM contentente illustrazioni della sensei dedicate a vari suoi manga, comunque potete trovare maggiori info a riguardo nella sezione dedicata a Mizuiro Jidai (potete cliccare qui per andare alla pagina apposita).

Nel 1993 comincia la pubblicazione della collana Yabuuchi Yuu Kessaku Shuu (ovvero una "Masterpiece Collection") che consta di 3 volumetti autoconclusivi: Kimi ni Straight (del 1993 e incentrato sulle avventure della giovane Sagano che diventa manager di una squadra di baseball, e che comprende anche la storia breve "Snow Fantasy - Korekara"), Ojousama ni wa Kanawanai (del 1993, è una raccolta di 5 storie brevi) e Tonda Shinkiroku (del 1995, anche questo raccoglie 5 storie brevi).

KARENNel 1994 inizia la serializzazione di KAREN, opera in 5 tankobon (usciti tra il 1995 e il 1996, e poi ristampati in due volumetti deluxe nel 2005): si tratta di un manga di genere fantastico ambientato alla fine del 1800, che ha come protagonista Karen, una ragazza che lavora come lavapiatti a Londra e che inizia a manifestare misteriosi poteri; a farle compagnia nelle sue avventure troviamo un ragazzo di nome Ed che possiede un pendente che sembra reagire al braccialetto di Karen, quando i due monili si trovano vicini infatti iniziano a emettere un inspiegabile bagliore.
Una canzone ispirata a questo fumetto fu inclusa nell'image-cd Ciao CD Book - Switch On Ciao, uscito nel 1996; tra le altre cose conteneva anche la sigla di Wedding Peach "Yume ga ippai" cantata dalle Furil.

In quegli anni escono anche i due tankobon della collana Yabuuchikku Utopia, intitolati rispettivamente Kidou Hazure no Meiwakusei (del 1995) e Onegai! Maruchi-kun (del 1997): sono entrambi raccolte di one-shot, in totale comprendono una dozzina di storie brevi pubblicate dalla sensei a cavallo tra gli anni '80 e '90, quindi di qualità altalenante.
Nel 1998 viene invece pubblicato Ocharaka Hoi! che narra in due volumetti la storia di Saori Saotome, una ragazza che fa di tutto per diventare una perfetta donna giapponese.

Shojo ShonenNel 1998 prende il via la serie Shojo Shonen (che aveva debuttato su rivista alla fine del 1997) composto da 8 tankobon e ambientato nel mondo degli idol, la cui particolarità sta nel fatto che ognuno di essi è dedicato a un personaggio diverso e si tratta sempre di un ragazzo che si trasforma in una idol femmina; ogni volumetto ha nel titolo il rispettivo numero romano (da I a VII) seguito dal nome del protagonista di turno: nel primo abbiamo così Akira, per passare a Kazuki, Yuzuki, Tsugumi, Minori, Nozomi e Chiaki. L'ultimo, uscito nel 2004, ha un titolo un po' diverso dagli altri in quanto non compare la numerazione romana ma solo il sottotitolo, in questo caso "Go! Go! Ichigo".
Esistono anche un capitoletto intitolato "Shojo Shonen 0", pubblicato su una fanzine nel 1990 e che può essere considerato una sorta di episodio pilota, e un sequel/spinoff (non saprei come definirlo XD), iniziato nel 2012, intitolato Pure Pure"Dolly Kanon" di cui però vi parlerò più sotto.

Parallelamente alla serializzazione di "Shojo Shonen", la Yabuuchi ha continuato a pubblicare manga piuttosto corti.
Nel 1999 escono i due volumetti di Midori no tsubasa: Midori Torikoshi si trasferisce in una città di campagna dove però una delle nuove compagne di scuola ordina che nessuno le parli, fa però amicizia con una ragazza timida e con un ragazzo che sogna di volare.
Nel 2000 è la volta di Pure pure, volumetto unico che ha come protagonista la bella Ru, un'insegnante di quarta elementare che è in realtà un angelo e che con i propri poteri aiuterà più volte la piccola Miruku.
Nel 2001 viene pubblicato EVE*Shojo no Tamago, anche questo in un solo tankobon, dove troviamo una ragazzina robot di nome Eve che viene iscritta a scuola perchè possa imparare dai compagni i sentimenti umani che ancora le mancano.

Naisho no TsubomiAbbiamo inoltre alcune raccolte di storie brevi: Chiko no negai (2002, include 6 storie), Kimi ga Maiorite Kita (2005, include 5 storie), e Koi o Kanaderu Kisetsu (2007, include 5 storie).

Oltre a queste storie slegate tra loro, la sensei è all'opera dal 2005 su Naisho no Tsubomi, che ad oggi conta 8 volumi, l'ultimo dei quali uscito nel 2012: ogni numero racconta le vicende di una ragazza di nome Tsubomi (tutte sono accomunate anche dalla somiglianza fisica), alle prese per lo più con problemi adolescenziali (simili a quelli già affrontati in Mizuiro Jidai). Con questo manga la Yabuuchi ha vinto nel 2009 il premio Shogakukan Manga Shou, mentre l'anno precedente erano stati prodotti tre OAV editi poi in dvd; esiste inoltre un volumetto extra intitolato Naisho no Tsubomi - Mebae (del 2007) e un fanbook intitolato Naisho no Tsubomi Fan Book - Onna no Ko no Hajimete no Ohanashi (del 2008) che si occupa anche degli OAV.

Hitohira no Koi ga FuruNella seconda metà degli anni 2000 si dedica però anche ad altre storie. Abbiamo innanzitutto Ani-Con, in due tankobon usciti nel 2006-2007: Maachi è una quindicenne innamorata di suo fratello Riichi col quale però non ha nessun legame di sangue e che è l'idolo della sua scuola; solo la ragazza è conoscenza del suo segreto: Riichi è in realtà un otaku!

Nel 2007-2008 escono i 3 volumetti di Hitohira no Koi ga Furu: nella scuola di Haruru c'è la superstizione che se una coppia vede insieme il treno delle 6 del mattino rimarrà insieme per sempre, ma se vede quello delle 10 di sera allora è destinata a separarsi. Cosa succederebbe se Haruru vedesse il convoglio mattutino insieme a un ragazzo diverso da quello di cui è innamorata?

Dal 2008 al 2010 invece vengono pubblicati i 4 tankobon di Hatsukoi Shinan dove la protagonista Nao, appassionata di manga, impartisce consigli amorosi alle amiche basandosi su quanto appreso dal suo shojo preferito, pur avendo zero esperienza in materia; il suo sogno è diventare una fumettista ma i genitori sembrano essere contrari. Questo manga è stato ristampato nel 2012 in 4 volumetti nella collana "Shinsouban".

Mahochu!Mahochu! è un manga uscito tra il 2010 e il 2012, formato da 4 volumi: Airu è una ragazza goffa e un po' svampita, fa parte di una famiglia di streghe e quindi dovrà frequentare una scuola magica, la Mahoraba Academy, dove incontrerà strani compagni e imparerà a usare incantesimi.

Nel 2011 esce il volume unico Uchi to Okan, una commedia per bambini disegnata con uno stile molto essenziale (che ricorda quello di Shin-chan), che prende spunto da una famiglia riunita a guardare vecchie foto alla vigilia delle nozze della figlia.

Dolly KanonAttualmente la Yabuuchi è impegnata con la serializzazione di Sekai no Hate no, Mannaka de (iniziato nel 2012 e al momento ancora non uscito in tankobon) e Dolly Kanon: quest'ultimo in particolare è una sorta di sequel/spinoff di "Shojo Shonen" in quanto parte dagli stessi presupposti ovvero quelli di un ragazzo che si trova a debuttare come idol in vesti femminili. Da questo manga, che per adesso vanta 4 volumi (il quarto è previsto per il 25/12/2013) è stato tratto un drama ancora in corso e i cui dvd vengono allegati alla rivista Ciao; nell'agosto 2013 è inoltre uscito un mini-cd intitolato Ganbare Cinderella che contiene le tre canzoni del drama più una special version di quella che dà il titolo al disco. E' inoltre in uscita una light novel.

Ultime cose da citare sono Uranai ya Konomi-chan (un romanzo di Hiroko Reijou uscito nel 1995 di cui ha curato le illustrazioni), il libro Yuu Yabuuchi Early Anthology ~ Yabuuchi Yuu CLASSIC del 2002 (dovrebbe essere una raccolta di doujinshi realizzate dalla sensei nei primi anni della sua carriera, nel centinaio di pagine totali credo sia inclusa anche la storia "Shojo Shonen 0", si tratta comunque di un articolo abbastanza raro e introvabile) e il Yabuuchi Yuu FAN BOOK ~ Yabuuchi Yuu no Otoko no Ko/Onna no Ko-na Ohanashi, uscito nel maggio 2006 e dedicato alle opere più famose della sensei, tra cui soprattutto "Naisho no Tsubomi" e "Shojo Shonen"; sembra inoltre che abbia collaborato ad alcune serie tv, tra cui "Gatchaman Crowds".

Yabuuchi Yuu CLASSIC
Yuu Yabuuchi Early Anthology
- Yabuuchi Yuu CLASSIC -

Yabuuchi Yuu FAN BOOK
Yabuuchi Yuu FAN BOOK
- Yabuuchi Yuu no Otoko no
Ko/Onna no Ko-na Ohanashi -
Naisho no Tsubomi Fan Book
Naisho no Tsubomi Fan Book
- Onna no Ko no Hajimete
no Ohanashi -
Naisho no Tsubomi - DVD 01
Naisho no Tsubomi - DVD 02
Naisho no Tsubomi - DVD 03
DVD degli OAV di "Naisho no Tsubomi"
Poster del drama "Dolly Kanon"
Poster del drama "Dolly Kanon"
CD-Single del drama "Dolly Kanon"
CD-Single del drama "Dolly Kanon"
Light Novel del drama "Dolly Kanon"
Light Novel del drama "Dolly Kanon"
Maggiori info sulle altre raccolte di illustrazioni della Yabuuchi le trovate nella sezione di Mizuiro Jidai.

Yuu Yabuuchi in Italia.

La Planet Manga ha pubblicato "Mizuiro Jidai" ("Temi d'amore"), a partire da giugno 2001; il manga è concluso con 14 volumetti totali (ogni tankobon originale è stato infatti diviso in due volumetti formato sottiletta).
E' invece inedito il seguito, "Shin Mizuiro Jidai", e tutte le altre opere della sensei.

Sbrn

Cliccando sul collegamento sottostante, accederete alla sezione dedicata a Mizuiro Jidai.

Recensioni complete

Mini-Gallery di Immagini
Altre immagini potete trovarle nella sezione dedicata a Mizuiro Jidai ^_^

Ultimo aggiornamento NOVEMBRE 2013

Per alcune info e immagini: sito ufficiale di Yuu Yabuuchi.

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.