Torna all'Home Page

shimizu-logo

yuki shimizu Yuki Shimizu Ŕ nata il 9 Dicembre di un anno imprecisato e in un luogo sconosciuto, il suo gruppo sanguigno è 0, il suo colore preferito è il bianco. Questo è quel poco che ci rivelano i risvoltini dei tankobon di ZE.
In un'intervista che ha rilasciato dopo la conclusione di Love Mode ha dichiarato che ha letto il suo primo Boy's Love quando era una studentessa universitaria ed era una doujinshi di Capitan Tsubasa appartenente a una sua amica. Ha disegnato il suo primo manga quando era al terzo anno delle scuole medie: una commedia d'amore. La cosa che preferisce del suo lavoro è il creare i personaggi e quando lo fa, fa bene attenzione che questi appaiano realmente come dei "maschi", non importa quale sia la loro età o quanto essi siano vecchi o brutti. Quando era piccola sognava di diventare poliziotta, se non avesse fatto la mangaka avrebbe scelto comunque una carriera che le avrebbe permesso di esprimere se stessa.
Il suo primo manga famoso è stato Love Mode, una serie raccolta in 11 volumetti che narra le vicissitudini amorose di una manciata di personaggi legati a un Host Club. Fu serializzato sulla rivista Be X Boy della defunta Biblos a partire dal 1995 e si concluse nel 2003. E' in questo fumetto che possiamo notare la crescita della Sensei e il suo cambio di stile, se all'inizio i suoi disegni non avevano niente di particolare, anzi avevano un tratto love modepiuttosto anonimo e simile a molti altri, con il passare degli anni questo si affina e acquisisce una sua particolarità. L'ultimo tankobon presenta uno stile molto maturo e intrigante e i suoi personaggi acquistano un aspetto davvero affascinante. Come spesso accade a questo manga vengono dedicati alcuni Drama-CD.
Precedentemente, nel 1994, aveva realizzato una short story intitolata Yagate, Natsu ga Owaru Hi (In breve tempo, l'ultimo giorno d'estate), raccolta poi nel 4° volumetto di Love Mode. Narra la storia di due ragazzi segnati da tragiche esperienze: il primo ha ucciso l'aggressore di sua madre, il secondo ha avuto una storia d'amore con un uomo molto possessivo e violento e gli sta sfuggendo, i due finiscono per incontrarsi a casa del tutore che li ha presi in custodia.
Concluso Love Mode, durante il 2004, si mette al lavoro su Recipe, recipevolume unico che raccoglie 5 storie brevi. La prima, quella che dà il titolo al tankobon è anche la più lunga e narra di come Kaiya, ex-modello che attualmente gestisce un bar, ha fatto innamorare di sè Kou, un suo amico e figlio della propria benefattrice. Kaiya è tutto tranne il tipo premuroso e amichevole che sembra in apparenza, in realtà è una persona sadica, calcolatrice e con un palese doppio fine: subdolamente farà di tutto pur di far cedere Kou e farlo aderire il più possibile ai suoi gusti. Quattro delle storie qui presentate sono più o meno collegate una all'altra e narrano le vicende amorose di personaggi che appaiono come secondari nelle altre short story, l'ultima è una specie di continuazione/capitoletto extra della prima e ci ripropone di nuovo Kaiya e Kou. C'è da dire però che questo è un volumetto dall'alto contenuto erotico, alla fine della lettura non ne resta molto anche se la cura che la Sensei mette nel caratterizzare i suoi personaggi si vede e anche se fanno una "breve" apparizione hanno modo di farsi notare e risultare, per certi versi, interessanti.
ZESempre nel 2004 inizia sulla rivista Dear+ della Shinshokan la serializzazione di ZE (il titolo si può tradurre come SI, ma nel glossario dentro la sezione lincata qua in basso c'è una spiegazione più accurata). Protagonisti sono un gruppo di Maestri del Kotodama (una particolare tecnica per "lanciare maledizioni", chiamiamola così, delucidazioni in merito sono nel già citato glossario) e i loro Kami (antropomorfe bambole protettrici, vedi ...sempre il solito glossario ^o^). In questo Boy's Love dalle tinte fantastiche Yuki Shimizu usa la tecnica già collaudata con Love Mode di creare più coppie di innamorati e metterli sotto i riflettori una alla volta. Ma ZE non è un mero racconto di storie d'amore, qui i temi sono più adulti, i personaggi sfaccettati e vari, fin dall'inizio si respira un'aria per certi versi angosciosa e drammatica e ti aspetti che la tragedia appaia dietro ogni angolo, tragedia che... non si fa aspettare molto a lungo.
Questo manga andrà avanti fino al 2011 con l'uscita dell'11° tankobon, vi verranno tratti svariati Drama-CD e gli sarà dedicato anche un Fanbook. Successivamente si mette poi subito al lavoro sul suo nuovo manga intotolato Kachou Fuugetsu, sempre serializzato mensilmente sulla rivista Dear+, del quale sono al momento usciti pochi capitoli.
Nel frattempo, la Sensei, ha illustrato anche alcuni romanzi (sempre a tematica Boy's Love) e negli anni 2009/2010 è uscita la ristampa di Love Mode, stavolta in 6 volumi che presenta copertine nuove di zecca realizzate con il nuovo stile, diciamo che... si fanno guardare molto volentieri. Nel sesto tankobon sono state pubblicate anche due nuove storielle extra Love Mode Ristampadedicate a questa serie intitolate Love Mode Unlimited (questa credo che inizialmente fosse un furoku) e Lovers Mode, inoltre, sempre nel volumetto conclusivo è stato incluso anche Recipe con tutte e 5 le sue short story.
Nel 2006 aveva anche scritto e disegnato una storia breve pubblicata inizialmente sull'antologia Biboy Phoenix nr.2 della Livre Shuppan intitolata Matsugo no Yume (Sogno sul Letto di Morte) e già il titolo fa capire le tematiche e le tinte di questa short ambientata nel Giappone feudale.
A maggio 2012 sono usciti un artbook dedicato a Ze intitolato Iro no Hon che contiene parecchi disegni a colori realizzati per questa serie e un volumetto "extra" dal titolo Kami no Hon che invece propone le innumerevoli storie extra mai pubblicate in monografico, inclusa una inedita realizzata proprio per questo "evento". Il 14 marzo 2012 su Dear+ era apparso, invece, un breve fumettino semi-umoristico di 4 tavole che vede protagonisti Asari e Shoui.

Yuki Shimizu in Italia

Qua da noi Recipe è stato pubblicato dalla Kappa Edizioni nella collana Boys Love, mentre la Goen, nel 2013, ha dato alle stampe il tanto atteso ZE.

Asari e Shoui

Ultimo aggiornamento SETTEMBRE 2012

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.