Torna all'homepage del Nekobonbon

 

Autoritratto dell'autriceChiho Saito, nata il 29 giugno a Tokyo, è una delle autrici nipponiche più prolifiche degli ultimi anni. La sua opera omnia vanta infatti numerosissimi titoli, incentrati su storie d'amore più o meno avventurose, ma comunque travagliate, che talvolta assomigliano a veri e propri melodrammoni alla Beautiful. Seppur non precisissima nel tratto (talvolta si ha infatti l'impressione che i suoi disegni siano come "tirati via"), le sua tavole sono sempre molto belle a vedersi e i personaggi risultano molto affascinanti [soprattutto quelli maschili… slurp ^^], sebbene sia presente qualche pecca nelle anatomie (nelle mani soprattutto).

Chiho ha debuttato nel 1982 con la storia "Ken to mademoiselle" ("La spada e la fanciulla") ambientato nella Francia del Medioevo (come si può intuire dal titolo), e che già mostra la predilezione dell'Honoka ni purpleautrice verso le storie "in costume".

Nel 1985 viene pubblicata "Honoka ni purple" ("Viola pallido", 3 volumi): una leggenda vuole che gli studenti di una scuola si innamorino della prima persona che incontreranno nella biblioteca. Akio e Shino si conoscono in quel luogo e iniziano a frequentarsi finché non si ritroveranno a vivere insieme quando i loro genitori decidono di sposarsi [che lo abbia letto anche la Yoshizumi??? ^__^]. L'anno seguente viene pubblicato "Koibitotachi no basho" ("Il luogo degli amanti", 2 volumi) in cui la giovane Maya è contesa tra un promettente pianista e un abile fotografo. Per questa storia, ideata da Mizue Sawa, Chiho Saito ha curato solo i disegni.

Opera za de mattete In quegli anni vengono pubblicate numerose storie brevi, composte al massimo da tre volumetti. Alcune di esse costituiscono la cosiddetta serie "Chiho Saito Kessaku shuu" (o "masterpiece collection" che dir si voglia), i volumetti della raccolta sono sette; "Me o tojite ai" ("L'amore che chiude gli occhi");"Kohitsuji jirushi no runpappa"; "Etoile girl" e "Opera za de mattete" ("Aspettami all'opera") [queste due storie sono ambientate ambedue nel mondo della danza... che Chiho da bambina sognasse di fare la ballerina? :-P]; i due volumetti collegati "Aru hi, knight ni attanara" ("Un giorno, quando incontrai un cavaliere") e "Saratte watashi no knight" ("Portami via, mio cavaliere") che raccolgono varie storie, tra cui quelle che danno il titolo ai tankobon e incentrate sull'amore tra Miki e il principe Abdul; e infine "Lilac nocturne", collegato alla saga di Valzer in bianco [vedasi più in basso].

Altre invece non fanno parte della Masterpiece collection: Tenshi no tattootrattasi di
"Hoshi o tsumu donna" ("La donna che raccoglie le stelle", 2 volumi) anch'esso sceneggiato da Mizue Sawa, e "Ao ringo meikyuu" ("Il labirinto delle mele verdi", anche se letteralmente sarebbero azzurre U_U) che narra in 3 volumi l'amore di due sorelle per lo stesso ragazzo.

Del 1989 è "Tenshi no tattoo" ("Il tatuaggio dell'angelo"), raccolto in 2 tankobon. La vita della studentessa Misaki viene stravolta quando arrivano dal futuro 2 individui a cercarla, in quanto discendente di una famiglia di angeli. Mentre il perfido Kira la vuole per concepire con lei un bambino dall'enorme potere, il bel Shun deve in ogni modo impedire che ciò accada, anche a costo di uccidere la ragazza. Ovviamente Shun si innamora di Misaki e i due si ritroveranno uniti nella lotta contro Kira.

Gli anni '90 iniziano per Chiho con la pubblicazione di una delle sue opere maggiori "Waltz wa shiroi dress de" ("Valzer in abito bianco"), raccolta in 4 tankobon, e che verrà poi continuata prima con la storia breve "Lilac nocturne" e successivamente con "Magnolia Waltz", raccolto in 3 volumi Waltz wa shiroi dress denel 1994. Nel Giappone degli anni '30, la giovane Koto fa la conoscenza di Sazit, un ragazzo indiano che la salva da un misterioso aggressore. In realtà egli è una spia, sulle cui tracce è l'ufficiale Masaomi, che, innamoratosi anch'egli di Koto, ha adesso un motivo in più per dargli la caccia. Questa prima parte della storia si conclude con l'unione di Koto e Sazit. "Lilac nocturne" è invece incentrata interamente su Masaomi, che sembra aver finalmente trovato una ragazza con cui dimenticare la bella Koto… peccato che la tipa in questione muoia accidentalmente [comprarsi un amuleto portafortuna, no?! ^^;;;]. Infine la storia viene conclusa con i 3 tankobon di "Magnolia waltz" e non si può definire propriamente un lieto fine: Sazit e Koto si sono sposati e sono in attesa di un figlio, ma il giovane è costretto a tornare nel proprio paese a causa del proprio "lavoro" e viene ucciso. Koto troverà conforto tra le braccia di Masaomi, che però morirà anche lui [non ho parole U_U]. La storia si conclude con Koto rimasta sola ad accudire i suoi 2 figli, avuti rispettivamente da Sazit e Masaomi. Tutta la saga è stata pubblicata anche in Italia...

Moo hitori no marionetteDel 1991 è "Moo hitori no marionette" ("Un'altra marionetta"), una storia ricca di suspance, incentrata sul mondo del teatro e sulla doppia personalità di un misterioso regista. Il manga è stato raccolto in 8 volumetti (usciti anche in Italia col titolo "Marionette") ed ha come protagonista Nanami, una sedicenne amante del balletto classico, che dopo la morte del padre si ritrova a frequentare la scuola di danza di Tokyo grazie ad una borsa di studio offertale da Jin, un autore teatrale che la vorrebbe come protagonista della sua nuova opera.


Kakan no madonna Nel 1993 la Saito sforna una delle sue opere più importanti, attualmente pubblicata anche in Italia, "Kakan no Madonna" ("La madonna della ghirlanda"), in 7 volumetti. Ambientata nell'Italia rinascimentale, vede come protagonista la bella Leonora che si traveste da uomo per scoprire i misteri legati a un dipinto di Leonardo da Vinci, chiave per ottenere una leggendaria spada a cui mirano numerose persone, tra cui lo spietato Cesare Borgia. E' proprio contro di lui, che la giovane si ritroverà a combattere a fianco dell'amato Falco, principe di Napoli. Una storia avvincente, quindi, resa ancor più affascinante dall'ambientazione storica.

KanonNel 1995 inizia la serializzazione di "Kanon", composto da 6 volumetti. Pubblicato anche in Italia sulla collana Amici, è la storia di una ragazza, Kanon appunto, cresciuta in Mongolia, che dopo la morte della madre, parte per il Giappone per ritrovare il padre mai conosciuto e per diventare una violinista affermata. Il suo destino si intreccerà con quello dell'affascinante direttore d'orchestra Gen Mikami, con il quale la ragazza intreccerà una relazione, ignara che proprio lui potrebbe essere il padre che tanto desidera conoscere.

L'anno seguente, in collaborazione con Kunihiko Ikuhara e altri autori, nasce poi il "progetto-Utena". Sotto lo pseudonimo di Be-Papas, viene ideata "Shojo kakumei Utena" ("Utena, la ragazza rivoluzionaria", anche se il titolo potrebbe essere tradotto in altri modi), una storia quantomeno "singolare", raccolta in 5 volumetti, e poi trasposta anche in animazione. UtenaLa piccola Utena viene salvata da piccola da un misterioso ragazzo che con le sue parole colpisce il cuore della bambina, che una volta cresciuta, non riesce a dimenticarlo. La ragazza riceve da lui misteriose cartoline che celano un segreto invito alla scuola Ohtori. Utena si iscrive quindi al prestigioso istituto con la speranza di poter rivedere il suo amato principe, ma viene coinvolta in una misteriosa cerchia di duellanti che si sfidano per ottenere il controllo della "sposa della rosa", Anthy Himemiya. La particolarità di questa storia è la sua stranezza, maggiormente accentuata nella controparte televisiva.
Successivamente è stato prodotto anche un film che rivisitava le avventure di Utena, e la Shogakukan (casa editrice con cui la Saito ha sempre lavorato) ha pubblicato la relativa versione manga, dal titolo "Gekijooban - Shojo kakumei Utena ~ Adolescence mokushiroku" ("Edizione teatrale - Utena la ragazza rivoluzionaria ~ l'apocalisse dell'adolescenza"), che personalmente trovo molto più bello della versione originale!

Parallelamente a queste opere, a partire dal 1991, Chiho Saito ha iniziato la collana "Koi monogatari" ("Storie d'amore"), Basilis no musumeche raccoglie storie brevi, tutte incentrate su travagliate storie d'amore, e arrivata attualmente a un totale di 14 volumetti (l'ultimo -per ora- è uscito nel dicembre 2002). Da segnalare che una di esse ha come protagonista Cesare Borgia, già conosciuto sulle pagine di "Kakan no madonna", mentre un'altra riprende in mano la storia di Koto e Masaomi... La collana è arrivata anche nel nostro paese con il titolo "Chiho Saito presenta".

Nel 1998 esce il primo dei 4 volumetti che compongono "Basilis no Musume" ("La figlia di Basilis") che narrano le avventure di Momiji, una ragazza che ha come migliore amico una giumenta di nome Basilis. Ella è inoltre contesa tra il fratello adottivo e il padre, entrambi innamorati di lei [ehm… ^^;;;;;] ed è costretta a sposarsi con quest'ultimo. La vicenda si sposta poi sui discendenti dei protagonisti e su Neo Basilis, figlio di Basilis [che casino!! ^^].

Gin no ookamiParticolari sono due volumetti usciti per la collana Flower Comics Special rispettivamente nel 1999 e nel 2000: "Tenshi no hohoemi akuma no namida" ("Il sorriso di un angelo, le lacrime di un diavolo") nella quale è contenuta la versione a fumetti della Turandot, e "Gin no ookami" ("Il lupo argentato"). Si tratta di raccolte di storie brevi ispirate a sceneggiature del teatro Takarazuka, l'edizione è di formato più grande dei tankobon classici, costa circa il doppio poichè contiene anche pagine a colori.

I primi anni del nuovo millennio sono caratterizzati da opere relativamente brevi, anche perchè alcune di esse sono state portate avanti in parallelo.
Lady MasqueradeSi inizia con "Lady masquerade" (2 tankobon, edito nel 2000), storia ricca di suspance e azione che prende il via con la morte misteriosa dei genitori della protagonista, perseguitata da inquietanti sogni su un gruppo di pantere. Che siano solo fantasie o in realtà ricordi che riaffiorano alla mente della ragazza?

Nel 2001 esce "Sen'ichiya no kagi" ("La chiave delle mille e una notte"), composta da 3 volumetti, è in realtà una raccolta di storie brevi, in cui fa sempre la sua comparsa un bel micetto nero, e chiaramente si tratta di storie d'amore incentrate su una metaforica (?) chiave del destino.

Anastasia ClubL'anno seguente inizia la serializzazione di 3 diverse opere. Innanzitutto abbiamo "Anastasia Club" (4 volumi) che rivisita il celebre personaggio erede dei Romanov (anche se comunque la storia si slega completamente dalle vicende storiche, essendo oltretutto ambientata nel presente). Protagonista della vicenda è infatti Tsubaki Kamui, un'esperta di antichità, che studiando un teschio umano (O_O;;) si trova coinvolta in un mistero legato alla dinastia dei Romanov. Qualche anno dopo, nel 2008, è uscito un volumetto extra intitolato "Zoku Anastasia Club" che raccoglie il vero finale della storia.

S to M no sekaiSempre del 2002 è anche "S to M no sekai" ("Il mondo di S e M") che vede di nuovo il gruppo Be-Papas all'opera, ed è stato pubblicato anche in Italia dalla Planet Manga; composto da soli due volumetti, prende il via da un incidente ferroviario in cui rimane coinvolta Sekai Maihime e che catapulta misteriosamente la ragazza nella Francia del diciassettesimo secolo dove si troverà a dover affontare un potente mago.

E nello stesso anno inizia pure "First Girl", che racconta in 5 tankobon le avventure in cui si ritrova coinvolta la giovane Miu Satsuki assieme al fascinoso Leon Rosas, figlio del governatore del regno di Tolnadia, dove si troveranno coinvolti nella rivoluzione e verranno inseguiti dallo spietato generale Silva. Bronze no tenshiSullo sfondo delle vicende, la passione per il tango della protagonista accompagna il lettore durante tutta la storia.

Dal 2003 la sensei ricomincia a produrre opere di più ampio respiro che quindi si sviluppano in un numero maggiore di tankobon. E' il caso di "Bronze no tenshi" ("L'angelo di bronzo", talvolta traslitterato erroneamente come "Blonds no tenshi" ovvero "L'angelo biondo"), composto da 7 volumetti: ancora una volta l'autrice si rifà a temi storici, tirando in ballo stavolta il poeta russo Alexander Pushkin. La storia è stata poi ripresa successivamente con l'uscita di un volumetto speciale "Bronze no tenshi - Gaiden", uscito a gennaio 2009.

GigoloParallelamente a quest'opera Chiho Saito ha lavorato anche su "Beautiful", manga serializzato sulla rivista Petit Comic (caratterizzata generalmente da storie più "spinte") che niente ha a che vedere con la storia di Ridge Forrester (:D), si tratta infatti di una storia ambientata nel mondo della danza classica, composta da 4 tankobon, che ha come protagonista Yuri, un talentuoso ballerino ucraino che si ritrova a vivere la tragedia di Chernobil, quando la madre viene colpita dalle radiazioni nucleari.

Nel luglio del 2006 è uscito "Chat Noir no Shippo" ("La coda del gatto nero"), volumetto autoconclusivo che raccoglie 3 storie brevi e il cui titolo prende il nome dal ristorante francese gestito da due sorelle dopo la morte della madre; mentre recentissima è invece la pubblicazione di "Gigolo" (gennaio 2009, 1 volume) che narra le vicende di un ragazzo invischiato appunto nel giro dei gigolò.

Ice forestAttualmente la Saito è impegnata con "Ice Forest", iniziato nel 2007 e che ha all'attivo 4 numeri per il momento: la giovane Yukino abbandona il pattinaggio sul ghiaccio dopo un infortunio durante una gara, spetterà a Itsuku spingerla a riprendere ad allenarsi, avendo riconosciuto in lei un grande talento per questo sport.
A fine marzo invece inizierà la serie "The Best Selection", che si presume sia una ristampa di storie brevi... vi farò sapere appena riuscirò a reperire ulteriori informazioni dopo l'uscita del volumetto.
Inoltre trova anche il tempo per disegnare alcune storie per la rivista Marié, Marièspecializzata in ladies comics, ovvero fumetti simili a romanzi Harmony (come quelli che venivano pubblicati su "X me" qualche anno fa, se ve li ricordate).

Il successo delle opere di Chiho Saito sembra non accennare a diminuire, e molte di esse sono state ristampate in edizione deluxe, caratterizzata da una qualità di stampa migliore e un diverso formato del tankobon (generalmente più piccolo come grandezza ma più corposo come numero di pagine). Essendo molto vasto il numero di tali ristampe, verranno dati maggiori dettagli nelle pagine che analizzano le singole opere.
Da menzionare sono infine le splendide illustrazioni che l'autrice realizza per le copertine di alcuni romanzi (primi tra tutti quelli della Cobalt o quelli della serie Rozen Kreutz) o riviste (come la succitata Marié); è un vero peccato che queste meraviglie non vengano raccolte in libri, che sicuramente farebbero la gioia di molti fan.

Chiho Saito in Italia.

La Star Comics detiene i diritti dell'opera omnia della sensei. Per la collana Amici sono uscite "La madonna della ghirlanda" e "Kanon". Su Kappa Extra sono invece state pubblicate "Chiho Saito presenta", "Valzer in bianco", "Valzer delle magnolie", "Notturno di lillà", "First Girl" e "Marionette". Tutte le opere suddette sono già concluse.
L'unica opera pubblicata da un'altra casa editrice è "World of the S & M", edita da Planet Manga.

Sbrn

Qui sotto potete trovare il collegamento ad alcune sezioni dedicate alle opere di Chiho Saito e alla pagina di approfondimento sui libri di illustrazione dell'autrice.

Miu e Leon First Girl
Cesare Borgia Koi Monogatari
(Chiho Saito Presenta)

Kakan no Madonna
(La madonna della Ghirlanda)

Waltz wa shiroi dress de
(Valzer in bianco)

Koto e Masaomi Magnolia Waltz
(Valzer delle magnolie)
Masaomi Saitoo Chiho Kessaku Shuu
(Saito Chiho Masterpiece collection)
La bambola S S to M no sekai
(World of the S & M)
I libri di illustrazione di Chiho Saito
Il Gruppo Be Papas

Ultimo aggiornamento FEBBRAIO 2009

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.