Torna all'Home Page

 

Ragawa Logo

AutoritrattoMarimo Ragawa è nata il 21 settembre di un anno tenuto segretissimo. Ha sempre desiderato fare la mangaka finché nel 1988 non è riuscita a farsi pubblicare qualche breve storiella sulla rivista Hana to Yume Mangaka Course dell'Hakusensha. Ma il suo vero debutto avviene nel 1990 con la short story Time Limit.
Akachan to Boku I suoi disegni sono molto precisi e ben curati, le tavole ben impostate e realizzate. Ha uno stile tutto suo e particolare che può far storcere il naso a qualcuno, ma la Sensei sa disegnare molto bene. Non troverete nei suoi fumetti anatomie approssimative e sfondi poco curati, anzi! Se la cava benissimo sia con la realizzazione dei personaggi che con le architetture e persino con i mezzi meccanici e le auto. La colorazione delle sue illustrazioni ricorda, per certi versi, quella di Akemi Takada, anche se ovviamente le due hanno uno stile di disegno totalmente opposto.
Una curiosità, possiede tre gatti: due maschi bianchi e neri che ha chiamato Mel e Kain e una femminuccia tigrata marrone di nome Luna. I loro nomi provengono tutti da uno dei suoi manga: New York New York.
Il suo primo fumetto lungo e famoso è Akachan to Boku (Il Piccolino e Io) che inizia a serializzare, su Hana to Yume nel 1991. Narra la storia di Takuya, che rimasto orfano di madre, deve occuparsi con il padre del fratellino Minoru appena nato (l'Akachan del titolo significa letteralmente neonato). New York New YorkRagawa-Sensei ci racconterà le avventure dei protagonisti per ben 18 tankobon. Infatti l'opera si conclude nel 1997, da essa verrà tratta una serie tv trasmessa anche in Italia su un canale satellitare con il titolo di "The Baby and I" e, in patria, gli verranno dedicati ben due libri di illustrazioni. Questo manga ha vinto anche lo Shogakukan Manga Award nel 1995.
Concluso Akachan to Boku la maestra si dedica a un nuovo shoujo in 3 volumi: Itsudemo Ogenki Kibun (Sei Sempre in Forma) i cui protagonisti sono tre teenager delle scuole superiori: Ryuuji, Shinnosuke e Hide.
Nel 1995 vede la luce il primo tankobon di New York New York che si concluderà nel 1998 dopo 4 volumetti. Stavolta la Maestra ci racconta la romantica e appassionante storia di Kain e Mel due ragazzi gay che vivono a New York. La particolarità di questa opera è che, nonostante sia più facile classificarla come un boy's love, non sottostà a Shanimuni Gonessuna delle regole di questo particolare genere ed è stata serializzata su Hana to Yume come qualunque altro shoujo-manga dell'autrice. E in fondo, a ben guardarlo, assomiglia veramente più a uno shoujo, sia per la mancanza di alcuni "sterotipi" tipici dei boy's love, sia per il modo in cui sono raccontate le vicende dei protagonisti.
Concluso anche questo si dedica alla mini serie in un unico volume di Tokyo Shounen Monogatari (Storie dei Ragazzi di Tokyo) e nel 1999 viene dato alle stampe il primo volume di Shanimuni Go, serie che si concluderà dopo ben 32 tankobon. Stavolta Ragawa-Sensei si cimenta con uno shoujo sul tennis: Nobuhisa Ise è "il solito ragazzino" che si iscrive alla scuola superiore della ragazza che gli piace, Hinako Takada, ed entra anche a far parte del club di tennis proprio perchè c'è lei. Alla fine scoprirà che è molto portato per quello sport e stringerà amicizia con Rui Takita, altro promettente tennista.
Nel 2001 è stato ristampato Akachan to Boku nella collana Hakusensha Bunko i volumi sono 10 e hanno, ovviamente, un numero di pagine maggiore rispetto alla "vecchia versione". Nel 2003 tale sorte è toccata anche a New York New York, 2 tomi e la mashiro no otocollana è la stessa. Mentre nel 2005 esce, sempre nello stesso formato e nella medesima collana il volume Boku kara Kimi e (Da Me a Te) che contiene sia l'omonima storia breve (che da noi abbiamo potuto leggere in appendice a New York New York) sia altre due short story "3 page essay", "Ganbatteya" e la "mini serie" di "Tokyo Shounen Monogatari".
Nel 2010 escono due volumetti unici: il primo intitolato Asa ga Matakuru kara è la raccolta di tre storie brevi, il secondo Chimua Port è incentrato sul rapporto di amicizia fra dei piccoli esserini chiamati Chimua e gli esseri umani. Sempre in questo anno viene pubblicata l'ennesima ristampa di Akachan to Boku, stavolta nella collana Hana to Yume Comics Special e denominata Aizoban.
Parte anche la sua nuova storia lunga, stavolta uno shounen manga pubblicato su Monthly Shonen Magazine della Kodansha dal titolo Mashiro no Oto. Narra di Setsu Sawamura che, dopo la morte del nonno, famoso suonatore di Shamisen, ha un crollo psicologico, lascia la scuola e inizia a vivere alla giornata e vagare per Tokyo, finché trovato dalla madre va vivere con lei e torna a scuola. Al liceo e riscoprirà la sua passione per lo strumento che il nonno gli aveva insegnato a suonare. Al momento sono usciti 7 volumetti di quest'opera che ha vinto anche il 36° Kodansha Manga Award.

Marimo Ragawa in Italia

Di questa interessantissima autrice qua da noi è stato pubblicato solo New York New York grazie alla Planet Manga/Panini Comics nell'oramai lontano 1999, ma i suoi 4 volumi non sembrano essere di facile repiribilità, e la storia breve Boku kara Kimi e sempre in appendice ai volumi di New York New York.



I Libri di Illustrazione di Marimo Ragawa
Akachan to Boku
Akachan to Boku 2
Akachan to Boku Postcard
Akachan to Boku
Ragawa Marimo Gasshu 1
Hakusensha - 1995
ISBN4-592-73123-9
1550 yen
Akachan to Boku
Ragawa Marimo Gasshu 2
Hakusensha - Dicembre 1996
ISBN4-592-73137-9
1600 Yen
Ragawa Marimo
Akachan to Boku - Card Gallery
Hakusensha - 1994
ISBN4-592-72029-6
504 yen
Le Ristampe
akachan to boku
ny ny
boku kara kimi e
akachan to boku
Akachan to Boku - bunko
New York New York - bunko
Boku kara Kimi e - bunko
Akachan to Boku - aizoban

MINI GALLERY
Potete trovare altre immagini nella Gallery di New York New York.

Ultimo aggiornamento FEBBRAIO 2013

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.