Torna all'Home Page

 

Obana Logo

Autoritratto Miho Obana è nata a Tokyo, il 23 aprile del 1970. Ha debuttato con la storia intitolata Mado no Mukou (Al di là della finestra) nel 1990 che fu pubblicata dalla Shueisha e tutt'ora l'autrice è ancora legata a questa casa editrice.
I suoi disegni sono molto carini, le anatomie ben proporzionate anche se tende a disegnare facce con occhi enormi. Le tavole sono abbastanza riempite di particolari e gli sfondi piuttosto dettagliati (quando ci sono). Le illustrazioni sono gradevoli e ben realizzate, i colori sono dati con gusto e maestria (peccato che non esista un libro che ne raccolga le illustrazioni!! ;_____;). Con il passare del tempo il suo tratto è diventato sempre più pulito e preciso.
E' appassionata di musica, o meglio come dice lei di strumenti musicali, quando era piccola era amica della primogenita di un Pastore Cristiano e frequentava la chiesa dove suonava la batteria nella "banda parrocchiale". Alle medie faceva parte del Club degli Strumenti a Fiato e suonava il sassofono. Kono Te o HanasanaiAncora adesso nel tempo libero suona per suo diletto sia gli strumenti a fiato che il pianoforte (attività in cui coinvolge anche le sue assistenti). E' sposata con un musicista professionista da cui ha avuto una figlia.
Nella prima metà degli anni 90 questa autrice si dedica per lo più storie brevi, raccolte poi, nel 1992 e nel 1993, nei volumi intitolati Shironami no Illusion (L'illusione dell'Onda Bianca) e Setsunaine (E' doloroso, vero?), dove racconta storie d'amore non sempre felici. Nel 1994 esce il primo dei 2 volumetti che compongono Kono Te o Hanasanai (Non lasciare questa mano): narra la storia di Yukako, una ragazza che deve risarcire i debiti lasciati dai genitori morti e che è aiutata dall'ex compagno delle elementari Kou, il quale è disposto persino a rinunciare ai propri sogni pur di stare con lei e darle una vita felice. In questi due tankobon sono presenti anche altre due storie brevi (Mukigen no Shiawase e Sonna Romance). Di Kono Te o Hanasanai, sempre nel 1994, è uscito un romanzo scritto da Michiko Kawada.Kodomo no Omocha
La serializzazione del suo manga più popolare Kodomo no Omocha (Il Giocattolo dei Bambini) inizia nel 1995, questo fumetto la renderà famosa anche all'estero grazie alla lunga serie TV che ne verrà tratta l'anno successivo. Kodocha (come viene subito ribattezzato dai fan giapponesi) durerà fino al 1999 e verrà raccolto in 10 tankobon e pubblicato nella collana Ribbon Mascot Comics. I protagonisti di questa storia sono dei bambini che frequentano il sesto anno delle elementari quindi si potrebbe essere indotti a pensare che sia un'opera rivolta a un pubblico piuttosto giovane, niente di più sbagliato!! I protagonisti avranno (all'inizio) anche 11 anni e saranno alle prese con i primi amori, ma vengono trattati anche argomenti molto seri e con un certo impatto emotivo; si va dai problemi di comunicazione fra i membri di una famiglia (quella di Hayama), ai problemi che devono affrontare una bambina adottata (Sana) e un ragazzino orfano (Naozumi), Mizu no Yakatae come se non bastasse, la protagonista è una giovane attrice di talento e la Obana ci narra anche le sue difficoltà sul lavoro e nella vita di tutti i giorni (essere al centro dell'attenzione le crea non pochi problemi). Inoltre al centro della vicenda resta sempre la storia d'amore dei due piccoli protagonisti: Sana e Hayama, che devono affrontare tutta una serie di situazioni ingarbugliate. Il tutto viene narrato con delicatezza e spesso sdrammatizzato da gag e dal carattere allegro e vivace di Sana (è proprio una furia della natura!!). Di Kodocha esistono anche 7 romanzi che ne raccontano la trama, sono stati scritti da Yoshiho Takahashi.
Nel 1996 esce un'altra raccolta di storie brevi Neko no Shima (L'Isola dei Gatti) e nel 1999 è la volta di Mizu no Yakata (La Villa D'Acqua), dove oltre a un racconto di una ventina di pagine intitolato Pochi, vi è pubblicata l'omonima Mizu no Yakata, storia breve legata a Kodocha. Infatti la Obana ci narra come fosse una delle sue tante opere a sè stanti, la trama del film che Sana e Naozumi recitano in Kodomo no Omocha.Partner
Nel 2000 ha inizio Partner, un vero e proprio shoujo horror, dove l'autrice si cimenta con tutt'altri argomenti (anche se da alcuni vecchi racconti si poteva intuire che il genere le piacesse molto). Le protagoniste sono Nae e Moe due sorelle gemelle: Moe muore a causa di un incidente stradale e il suo cadavere scompare dall'obitorio. Tempo dopo, Nae e i suoi due amici Ken e Takeshi (anch'essi gemelli o.O;;;), mentre stanno passeggiando per le vie della città, si imbattono in una ragazza che è tale e quale a Moe e la inseguono. Finiscono per essere catturati dai ricercatori che hanno riportato in vita Moe e ai tre viene rivelato a quale progetto stanno lavorando: ridare la vita ai cadaveri creando una nuova razza di esseri umani. La storia si compone di 3 tankobon.
Nel 2001, dopo essersi presa una vacanza di ben sei mesi, inizia la serializzazione di Andante un racconto che ha come protagonista una sassofonista in erba: Mei Takahara, che vive col fratellastro Natsu della quale è una Andantegrande ammiratrice (il ragazzo è un musicista affermato) e... ne è anche un po' innamorata, finchè fra i due non si "intromette" una giovane ragazza orfana e cantante dalla stupenda voce. La ragazza, chiamata Melvina, e Natsu cominciano così a fare coppia fissa, mandando in crisi la piccola Mei. Anche questo manga è raccolto in 3 volumetti.
Poco dopo la conclusione di Andante la Shueisha pubblica due sue storie brevi: Bunkai File (Il File Archiviato) e, non ho ben capito se una rivisitazione o un nuovo capitolo di Pochi, la short story che abbiamo potuto leggere anche da noi nel volumetto "speciale" di Kodomo no Omocha: Mizu no Yakata/La Villa d'Acqua. A novembre 2003 è uscito l'omonimo tankobon, mentre Bunkai File è stato pubblicato sul volumetto numero 3 di Honey Bitter.
Successivamente la Sensei "fa un salto di qualità" e decide di passare dalla rivista Ribbon a Cookie, contenitore della Shueisha dedicato a un pubblico più adulto (la stessa rivista dove viene pubblicata Nana di Ai Yazawa, tanto per intenderci) e inizia la serializzazione di Honey Bitter, Honey Bitteril cui primo albo vede la luce a giugno 2004. Questo fumetto narra la storia di Shuri Otokawa, una diciottenne che riesce a prevedere alcuni avvenimenti che accadranno nel vicino futuro e che lavora con la zia nel suo ufficio di investigazioni. Al momento il manga è ancora in corso e per ora ne sono usciti 7 volumetti. Purtroppo dall'inzio di Honey Bitter la Sensei ha iniziato a soffrire di problemi al polso della mano con cui disegna e gli episodi di quest'ultima opera escono in modo aperiodico proprio a causa della sua salute malferma. Di ciò, purtroppo, oltre alla periodicità, ne hanno risentito anche il lato grafico e la trama.
A fine 2010 vede la luce un volumetto autoconclusivo intitolato Deep Clear dove una oramai cresciuta Sana di Kodomo no Omocha si incontra e vive un'avventura con Shuri di Honey Bitter.
Nel 2003 era stato realizzato anche il volumetto autoconclusivo Aruyoudenai Otoko nellla collana Queens Comics sempre della Shueisha e nel 2005 sono uscite le ristampe di Kono Te o Hanasanai, Setsunaine e Neko no Shima. La raccolta è stata intolata Obana's Earlydays Selection e ogni volume conta circa 300 pagine al prezzo di 630 yen (più sotto potete vederne le cover). Kodomo no Omocha, invece, ha goduto di due ristampe una nel 2003 nella collana Kanzenban e una nel 2007.

Miho Obana in Italia

Qua da noi abbiamo potuto leggere Kodomo no Omocha/Il giocattolo dei Bambini, Partner, Andante, Honey Bitter e la ristampa delle storie brevi Obana's Earlydays Selection tutto grazie alla Dynit che ha proposto delle edizioni davvero carine e ben fatte.

Sana Kurata
Mako e Hiroto
Mei

Le Ristampe della Collana
Obana's Earlydays Selection
Il Romanzo di
Kono Te o Hanasanai
Obana's Earlydays Selection
Kono Te o Hanasanai
ISBN: 4-08-618346-3
10 Agosto 2005
286 pagine
630 Yen
Obana's Earlydays Selection
Setsunaine
ISBN: 4-08-618345-5
10 Agosto 2005
281 pagine
630 Yen
Obana's Earlydays Selection
Neko no Shima
ISBN: 4-08-618347-1
16 Settembre 2005
295 pagine
630 Yen
Kono Te o Hanasanai
Testi: Michiko Kawada
Disegni: Miho Obana
ISBN: 4-08-611874-2
01 luglio 1994
420 Yen

Ultimo aggiornamento FEBBRAIO 2012

Minmay

Questo sito non è a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com.

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com.

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.