Torna all'homepage del Nekobonbon

 

Michiyo Akaishi

NB. La biografia verrà aggiornata presto
con le info sulle opere più recenti della sensei.

AutoritrattoMichiyo Akaishi (nome d'arte di Michiyo Yamashita) nasce l'11 ottobre 1959 [alleluja, una mangaka che rivela finalmente la propria età!!! Questo è un evento!!! ^^] nella prefettura di Urawa. Il suo debutto risale al 1980 con la storia "Marsh-mallow tea wa hitori de…" (che significa una cosa del tipo "Il the di malva è da solo…") , pubblicata sulla rivista Bessatsu Shojo Comics.
Lo stile grafico di Michiyo può ricordare per certi versi quello di Yumiko Igarashi, ed è chiaro che in alcuni aspetti si è chiaramente ispirata ai lavori di quest'autrice, ma se si analizza più a fondo il suo lavoro, non si può fare a meno di notare che le opere dell'Akaishi si sono sviluppate in modo indipendente rispetto alle opere della Igarashi. Moete MikoSe infatti inizialmente il genere di storie create da Michiyo Akaishi poteva essere molto simile a quello già riscontrato in manga come "Georgie" o "Candy Candy" (ricordiamo infatti che la sua opera più famosa in occidente, "Alpen Rose", ha molti punti in comune con le avventure delle orfanelle igarashiane), negli anni seguenti l'autrice si è specializzata in manga più avventurosi e ricchi di mistero.
Ma andiamo con ordine…. Una delle sue prime opere raccolte in volumetti è stata "Moete Miko" ("Ardi, Miko"), storia a sfondo sportivo in 4 tankobon (la protagonista è infatti un'aspirante tennista), a cui sono seguiti "Rokubyoo no kugatsu" ("Settembre di 6 secondi"), "Sparkling street", "Under study" e "Catch 30byou", di un volumetto ciascuno.
Alpen RoseNel 1983 Michiyo dà alle stampe l'opera che la consacrerà al successo: "Alpen Rose" viene infatti prima raccolta in 9 volumetti per la casa editrice Shogakukan, e contemporaneamente trasposta in animazione, con un chara di eccezione, curato nientepopò di meno che da Akemi Takada. La serie tv arriva anche in Italia, orribilmente censurata, in quanto ambientata durante la seconda guerra mondiale. E' infatti sullo sfondo del regime nazista che si sviluppano le avventure di Jeudi e Lundi, due ragazzi alla ricerca delle origini di Jeudi, che ha perso da piccola la propria famiglia.
Negli anni seguenti vengono pubblicati "Naisho no half moon" ("La mezzaluna segreta") in 6 volumi, "Hime 100%" ("Principessa al 100%", in cui una ragazza, dopo la misteriosa morte del padre, si ritrova alle prese con una ragazza identica a lei) in 4 volumi, e la più famosa "Ten yorimo hoshi yorimo" ("Anche più del cielo e delle stelle") in 8 volumi. Ten yori mo hoshi yori moQuest'ultima, iniziata nel 1986, ha come protagonista Mio, una potente esper col potere di comandare l'acqua, e 2 ragazzi innamorati di lei, Rei e Tadaomi, che invece sono in grado di controllare vento e fuoco. I tre compagni sono in realtà la reincarnazione di 3 persone legate anche in passato (un uomo, il suo nemico e sua moglie), e questo li porterà loro malgrado a essere coinvolti in una serie di tragici avvenimenti, che sfocerà in un finale ben lontano dall' essere lieto [muoiono tutti ^^;;;;;].
Tra il 1991 e il 1997 viene pubblicata una delle storie più famose della Akaishi, forse quella che le ha dato maggior fama in patria (contrariamente a quanto si pensi, in Giappone questa mangaka è più apprezzata per le sue storie paranormali che per "Alpen Rose"), ovvero "P.A.". Composta da 8 tankobon, è la storia della sedicenne Shiho Kobayakawa, figlia illegittima di un'attrice famosa, che per mantenersi agli studi lavora come Private Actress (da cui il titolo). In pratica è una specie di investigatrice privata che di volta in volta impersona un personaggio diverso per riuscire a risolvere i casi in cui è coinvolta. Alt no AQuesta è in realtà solo la scusa per poter recitare: il sogno segreto di Shiho è infatti poter un giorno diventare un'attrice affermata come sua madre [e come Maya ^__^]. E' stato poi pubblicato anche un volumetto speciale intitolato "P.A. - Tokubetsuhen", uscito il 24 febbraio 1999.
A cavallo del decennio successivo abbiamo i 4 volumetti di "Alt no a" ("A come Alt"), a cui seguono i 6 volumetti di "Fushigi no Rin" ("Il meraviglioso Rin") e i 2 di "Asterisk". Nel 1993 viene pubblicato "One more jump", manga composto di ben 9 volumetti, che narra le prodezze sportive di Nanase, una brillante pattinatrice che insieme al fratello gemello cerca di conquistare la medaglia d'oro in memoria del padre defunto (anch'egli pattinatore provetto).One more jump
"News 6:30", volumetto autoconclusivo del 1996, ci presenta 2 storie brevi: la prima, che dà il titolo al volumetto, ci presenta le peripezie affrontate da Akira per diventare giornalista. Dello stesso anno è anche "Ame no niau heya" ("La stanza che sta bene con la pioggia") in cui la giovane Emika, risvegliatasi dopo un incidente, si ritrova misteriosamente a vivere con il senpai di cui è innamorata.
Successivamente vengono pubblicati i 3 tankobon di "Yoru ga owaranai" ("Notte senza fine"), e i 5 di "Saint". Il primo manga narra di Seren e dei suoi poteri di leggere nella mente degli animali. Il secondo invece vede come protagonista Harumi che, dopo aver soccorso un ragazzo, si trova coinvolta nel misterioso passato di cui il giovane non ricorda nulla, ma che sembra legato a un braccialetto che egli indossa. Anche questa storia presenta numerosi aspetti sovrannaturali ed è ricca di azione.
AlexanderMichiyo apre poi una "parentesi storica" con "Alexander daioo - Tenjoo no ookoku" ("Alessandro il Grande - Il regno dei cieli", pubblicato dalla Asuka), dedicato proprio alla giovinezza del grande monarca.
A partire dalla fine degli anni '90 alcuni dei suoi manga più importanti sono stati ristampati in edizione deluxe, sempre dalla Shogakukan: "Alpen Rose" in particolare conta 2 diverse edizioni di 4 volumi ciascuna.Towa kamo shirenai
E arriviamo a un'altra importante opera della Akaishi, raccolta in 8 volumetti: si tratta di "Towa kamo shirenai" ("Forse sarà per sempre"), in cui la studentessa Kosumo, dopo un trapianto di cuore, acquista i poteri sovrannaturali che la sua donatrice possedeva, e si trova a dover difendere al suo posto il destino della famiglia Miko, che da generazioni lotta contro le forze del male. Ad aiutarla avrà al suo fianco Hitsugi, fedele servitore della famiglia Miko, che in lei rivede la defunta ragazza che amava.
Nel nuovo millennio, la Akaishi ha continuato a sfornare altre storie misteriose e appassionanti: dopo "Strawberry moon" del 26 novembre 2000, abbiamo i 6 volumi di "Silent Eye" [non so se è concluso o meno] in cui la protagonista è alle prese con una telecamera dotata di misteriosi poteri.
Silent Eye I lavori più recenti di Michiyo sono "Shichoo tooyama kyooka" e "Cinema no Teikoku" ("L'impero del cinema"), del quale è previsto il quarto tankobon per settembre 2003. Ma soprattutto
"Amakusa 1637" di cui è da poco uscito il quinto volumetto: Natsuki, giovane campionessa di kendo, viene coinvolta in un naufragio a seguito del quale si ritrova catapultata in un villaggio del 17° secolo. Messasi alla ricerca degli altri compagni di viaggio, si troverà a dover combattere contro il proprio fidanzato che pare aver perso ogni ricordo della sua vita nel 21° secolo.
Inoltre attualmente altre sue opere stanno godendo di una ristampa deluxe come già avvenuto per Alpen Rose.
La Akaishi ha anche curato le illustrazioni di alcuni romanzi, ma non so se è mai uscito un libro che raccolga le sue illustrazioni. So solo che la Shogakukan ha pubblicato una sua raccolta di cartoline, intitolata "Postcard book".

Michiyo Akaishi in Italia.

La Star Comics ha pubblicato "Alpen Rose", nella collana Express, a partire da dicembre 2007. Il manga è concluso con 8 volumetti totali.

Sbrn

Qui sotto trovate il collegamento alle pagine dedicate ad "Alpen Rose". Buona navigazione ^^

Jeudi

Ultimo aggiornamento SETTEMBRE 2003

Questo sito non č a scopo di lucro.
Tutte le immagini sono © dei rispettivi autori e detentori dei diritti.
Tutti i testi sono © dei rispettivi autori.
Chi volesse usare testi e/o immagini del nostro sito
è pregato di chiederci il permesso via e-mail:
postmaster@nekobonbon.com

Queste pagine fanno parte del sito:
www.nekobonbon.com

Avviso ai visitatori: il sito Nekobonbon non usa cookie di tracciamento per fini di profilazione o marketing. Il contatore di accessi usa cookie temporanei di terze parti per l'analisi del traffico in forma anonima, continuando a navigare il sito ne accettate l'uso.
Per altre informazioni o cambiare preferenze sul consenso, visitate la pagina dell'informativa sulla privacy.